il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Salvate la Sanità

Salvate la Sanità

(28 Novembre 2012) Enzo Apicella
Secondo Monti il sistema sanitario nazionale è a rischio se non si trovano nuove risorse

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Per una Sanità Pubblica, Gratuita, Universale

A Roma, il 16 novembre, un'assemblea pubblica indetta da Codice Rosso ASL RM2 e Coordinamento Cittadino Sanità

(14 Novembre 2018)

assemblea rm2 16 nov

La ASL RM2 è il più grande distretto sanitario europeo (oltre un milione e trecentomila residenti) e dove da ormai alcuni anni assistiamo a processi di smantellamento dei presidi sanitari territoriali. Il CAD (centro assistenza domiciliare) è stato spostato dal S. Caterina e portato a Tor Sapienza (i pazienti continuano ad essere abbandonati a se stessi e i familiari lasciati nella disperazione). I consultori vedono ridursi i servizi agli utenti per mancanza di personale. Solo negli ultimi 6 anni, nella nostra regione, sono stati tagliati oltre 4.000 posti letto. I Pronto Soccorso della città scoppiano. Decine di malati giacciono accatastati su barelle per giorni prima di avere la possibilità di stare su un letto vero.

La condizione delle liste di attesa è oramai insostenibile e così, chi può permetterselo, è costretto a ricorrere all’intramoenia per “saltare la fila” o alle strutture private per svolgere analisi e ricerche altrimenti irraggiungibili in tempo utile al decorso della malattia. Tutto questo produce come effetto un degrado delle condizioni di salute come risulta dalle analisi sulla popolazione dell’Istat.

In questo territorio è però attivo da circa due anni il gruppo “Codice Rosso ASL RM2” che cerca di diffondere l’informazione sul tema della salute, con l’obiettivo di costruire percorsi di lotta e vertenziali nel quartiere e nella città. Facciamo parte del Coordinamento Cittadino Sanità e come Coordinamento abbiamo chiesto alla dirigenza della ASL RM2 di conoscere quale iniziative abbia intrapreso per ridurre drasticamente le liste di attesa e di aprire un canale di ascolto e informazione delle necessità degli utenti.

Dopo diversi mesi di attesa dobbiamo constatare che la dirigenza della ASL RM2 si rifiuta di confrontarsi e di ascoltare le richieste degli abitanti di questi quartieri, anzi tenta goffi interventi repressivi per cercare di negare gli spazi (peraltro previsti dalla legge) come le assemblee delle donne nei consultori di Piazza dei Condottieri, di via Resede e di via Denina.

Per riconquistare una sanità pubblica, gratuita e universale e per far sentire le nostre esigenze e pretendere risposte – in primo luogo sulle liste di attesa - dalla dirigenza della ASL RM2:

ASSEMBLEA VENERDI 16 NOVEMBRE ORE 15
PRESSO DIREZIONE DISTRETTO 5 ASL RM2
Via Nicolò Forteguerri, 4

Codice Rosso ASL RM2
Coordinamento Cittadino Sanità

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Sanità pubblica: rottamare per privatizzare»

1580