il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Wall Street

Wall Street

(14 Ottobre 2011) Enzo Apicella
Ancora manifestazioni a Wall Street

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Zètema: sul tavolo di confronto del 6/12 e altro

(7 Dicembre 2018)

comunicatousi

Care/I colleghe/I, come sapete si é aperta la discussione sull'art. 64-ter (valorizzazione del personale) ed il tavolo tenutosi il 6/12 u.s. verteva principalmente su questo tema.

All'inizio il Dr. Tagliacozzo ha aggiornato quanto introdotto nel precedente tavolo RSU, relativamente la macrostruttura, fornendo i nominativi dei diversi referenti. Ora, però, si attende lo sviluppo della microstruttura visto il lavoro propedeutico della “Macro”, da cui risulta che un paio di aree, però, non hanno ancora nessun referente e ci sono dei colloqui in corso con i quadri.

Sul testo relativo le valorizzazioni, sono state espresse perplessità da parte di tutte le OO. SS. presenti. All’apertura da parte dell’Azienda, sollecitata da tutte le OO.SS., relativa la gravissima e reiterata situazione dei colleghi delle biblioteche al front-office, di poter ipotizzare un avanzamento di livello a partire da ottobre 2019, il tavolo tutto ha manifestato le proprie obiezioni. Personalmente, come RSU/ USI, ho stigmatizzato le mie precedenti, mancate firme degli accordi delle valorizzazioni legate ai colleghi del front office delle biblioteche che, da anni si sentono dire che dovrebbero essere inquadrati nel livello “C1” ed ogni volta vedono differirsi tale obiettivo. Stavolta, per me é prioritario sciogliere il loro nodo e poi continuare a lavorare sul resto dei settori. Anche se ogni volta diventa più complicato perché le figure dei colleghi “migrano” da un centro di costo all'altro e/o non si esplicitano i ruoli svolti, rendendo le singole situazioni mai chiare. Tranne la parte che riguarderebbe la proposta di superminimi da erogare all’interno dell’area manutenzione (per gli operatori sul territorio) tesi a livellare la parte economica con le uniche due lavoratrici provenienti dalla “ALL CLEAN” ed ex colleghe degli attuali restauratori in Conservazione, poiché tutti provenienti dal progettto “POLIS” (i più “anziani” ricorderanno che la stabilizzazione e le relative assunzioni del 2000 portano anche la mia firma sul protocollo di intesa con il Comune di Roma). Tutto questo senza che l’Azienda ricordi le motivazioni all’origine dei superminimi di chi, come me, è entrato in Zètema nel 2006, anziché nel corretto livello inquadramento (C1), in “A3”. Ricorderete, come in altri settori, io mi sia sempre opposta all’erogazione di superminimi (non ultimo per le biblioteche appunto) laddove sia palese che le mansioni svolte rientrino in un livello superiore. Pertanto, a fronte della proposta del superminimo in manutenzione, ho chiesto il riconoscimento del livello “C2” per i lavoratori sul territorio del servizio Manutenzione, introducendo anche la possibilità di verificare nel tempo livelli ancora superiori. La discussione sulle valorizzazioni, ovviamente, proseguirà. Superfluo sottolineare quante, singole, situazioni, oltre che intere aree abbiano bisogno di intervento. Il lavoro sarà impegnativo, ma come sempre resto a disposizione di chi ritenga opportuno sollecitare l’Azienda rispetto la propria situazione. Potete scrivermi all’indirizzo serenettam@gmail.com.

AGGIORNAMENTI:

In questi giorni ho inviato la richiesta di indennità di disagio per quelle strutture museali (e non solo, perché anche la Pelanda/INFORMAGIOVANI non ha riscaldamento)che, ad oggi, non hanno l'accensione dei riscaldamenti prevista per il sabato e la domenica (ed il prolungamento oltre le 15 dal lunedì al venerdì).

Il 5/12 u.s. ho richiesto aggiornamenti sulla consegna dei buoni pasto di ottobre ed al tavolo la dr. ssa Rubino ha comunicato che a giorni verrà comunicata la data di consegna. Finché ci saranno i tickets cartacei, temo sarà sempre così per la consegna: difficile proprio far capire all'azienda le esigenze delle famiglie che hanno stipendi da 1000 euro... E la necessità di fare la spesa con quei buoni pasto.

In ultimo ho riacceso il dibattito sulla necessità di fare dei tavoli tecnici sulle divise dei colleghi dell'area museale, esibendo al dr. Tagliacozzo una giacca in cui il tessuto é palesemente leggero, ma che porta una targhetta "100% lana”, consegnato come divisa" invernale" ai colleghi. I casi sono due: o non sono stati rispettati gli standard qualitativi... O qualcuno ha consegnato una partita non idonea. Risultato : giacche inutilizzabili di inverno.

Concludo pre allertandovi che faremo un'assemblea di tutti i lavoratori Zètema il prossimo 14/12 dalle. 12.30 alle 15.30, ma non avendo ancora ricevuto dall'Azienda la conferma della sala disponibile, dovrete attendere il prossimo comunicato. Buon lavoro a tutte/i!

Rsu Usi Zetema Progetto Cultura e Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

516