il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Picninc

Picninc

(20 Agosto 2013) Enzo Apciella

Tutte le vignette di Enzo Apciella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(L'unico straniero è il capitalismo)

APPELLO UTILE E IMPORTANTE

(12 Dicembre 2018)

comitato immigrati in italia

In vista del corteo del 15 dicembre volevo informarvi che in Italia ci sono circa 6 milioni di IMMIGRATI dei quali quasi 1 milione di irregolari.

La maggioranza di questi lavoratori internazionali non è arrivata nei barconi, non ha un permesso di soggiorno per motivi umanitari o altre forme di protezione e non vive nei centri di accoglienza.

Di questi 6 milioni, 850000 sono studenti e quasi la metà è nata in Italia.

I lavoratori immigrati pagano circa 9 miliardi all'anno tra tasse e contributi e ne ricevono in cambio solo 3 milioni attraverso prestazioni varie.

I lavoratori IMMIGRATI contribuiscono a generare circa il 10% del PIL italiano.

Le aziende di proprietà straniera registrate in Italia lo scorso anno sono 590.000 – 19.197 in più rispetto al 2016 – e rappresentano il 9,6% del numero totale delle imprese presenti oggi sul nostro territorio.

Il 64,7% dei lavoratori immigrati vive in affitto e il 19,1% vive in una casa di proprietà. Negli ultimi dieci anni gli immigrati hanno comprato circa 850mila alloggi.

L'Italia è il secondo paese più vecchio del mondo (168 anziani ogni 100 giovani) e necessita di circa 250000 migranti all'anno per mantenere inalterato il livello di popolazione.

Più di un milione di lavoratori immigrati svolge lavori domestici ed assistenziali.

La maggioranza degli immigrati presenti sul territorio italiano NON TORNERÀ nei loro paesi di origine, pertanto è indispensabile pretendere che gli vengano riconosciuti tutti i diritti necessari per eguagliarli ai cittadini italiani.

Alla luce di quanto esposto sopra, noi del COMITATO IMMIGRATI chiediamo che nella piattaforma per il corteo del 15 dicembre venga inserito lo IUS SOLI e il voto amministrativo.

Soltanto quando gli immigrati potranno partecipare alla vita politica italiana, e non solo a quella economica e sociale, potremmo avere finalmente una vera parità di diritti tra i lavoratori italiani e immigrati.

La vera e unica integrazione si chiama CITTADINANZA ITALIANA, attraverso la quale noi cittadini IMMIGRATI potremmo finalmente provare a rendere l'Italia un paese migliore, fianco a fianco, con i nostri fratelli italiani.

Zaria Galiano - Comitato Immigrati in Italia

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «L'unico straniero è il capitalismo»

Ultime notizie dell'autore «Zaria Galiano»

1199