il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Risorgete Partigiani greci

Risorgete Partigiani greci

(25 Febbraio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 80 di "Alternativa di Classe"
    (19 Agosto 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Flessibili, precari, esternalizzati)

    ZETEMA: AVVICENDAMENTO DEL RESPONSABILE RELAZIONI INDUSTRIALI/SINDACALI E AGGIORNAMENTI

    (30 Gennaio 2019)

    logo zetema

    Care/i colleghe/i, mi scuso per il mancato resoconto dell'ultimo tavolo RSU (18/1 u.s.), ma in effetti non ho avuto modo di predisporlo fino ad ora. Ho anche ben poco da dire, visto che si è trattato di un tavolo in cui è stato effettuato il "passaggio di consegne" tra la dr.ssa Rubino e la dr.ssa Di Cicco, come da organigramma inviato prima delle feste a firma del dr. Tagliacozzo. E' stato sottolineato che siamo, ancora, in una fase di passaggio, poiché (alla data del tavolo RSU, 18/1 u.s.) ancora non erano state firmate le lettere di incarico (chiederò ulteriori aggiornamenti oggi, al previsto tavolo RSU). Si è accennato alla riapertura della discussione sull'accordo integrativo e l'Azienda ha chiesto a tutte le OO.SS ed RSU di presentare le proprie proposte, visto che una sola (la CGIL) le aveva già fornite. Come RSU/USI mi riservo di predisporre l'ennesima piattaforma che, sicuramente, verrà presa poco in considerazione (come le precedenti...motivo per cui non ho mai siglato gli accordi integrativi sottoscritti sino ad ora, ritenendoli sempre "in peius"). Pertanto, almeno inizialmente, lavorerò sui singoli punti dell'accordo proponendo modifiche e/o aggiustamenti anche in virtù delle diverse, mie, segnalazioni, promosse nel tempo all'Azienda.

    Ho molto apprezzato, nell'introduzione della dr.ssa Di Cicco, l'excursus che ha ricordato anche il Progetto Polis, poiché essa stessa, all’epoca referente per la Sovrintendenza, collaborò nell'ottica di "innalzare il livello dei servizi" con la finalità di offrire maggiore attenzione alle esigenze del pubblico. A tal riguardo, il suo pensiero è stato anche rivolto a coloro che offrono i servizi al pubblico e per questo motivo "logisticamente" distanti dalla sede di via Benigni, introducendo la possibilità di rivedere assieme al tavolo anche il panorama (sconfinato ndr.) dei turni dei lavoratori e delle lavoratrici.

    Le informative portate dall'Azienda, ahimè non sono ottimistiche, poiché erano quelle riguardanti le previste chiusure di altri due PIT (P. Navona in primis e successivamente Sonnino) ed i conseguenti " spostamenti" dei colleghi coinvolti. Questa politica di contrazione applicata dalla Amministrazione di Roma Capitale, non incontra, chiaramente, il favore dell'USI che sta difendendo la gestione dei servizi pubblici o para-pubblici in tutti i modi e tutte le sedi. Presto saremo tutti chiamati a farlo...ricordatevelo, anche alla luce delle ultime delibere del 2018 votate in Assemblea Capitolina, molto in linea con la precedente Amministrazione (sindaco Marino).

    Aggiornamenti incontri e tavolo sindacale di confronto e contrattazione aziendale a Zètema P.C.:

    Per l'annosa questione dei buoni pasto è stato confermato che tutto sarà sanato con l'arrivo dei nuovi badge su cui sarà caricato tutto il pregresso (ricordo a tutti che mancano, oltre i "sospesi" della Qui Ticket, anche i buoni pasto dal mese di novembre a oggi). Come RSU USI ho provato a chiedere, almeno, l'accredito in busta delle somme relative i buoni di novembre, ma ci sarebbe stata una tassazione totale, pertanto l'Azienda preferisce arrivare anche metà febbraio (se tutto va bene) per la consegna dei badge.

    Per le indennità di disagio per i lavoratori e le lavoratrici delle strutture museali che vedono lo spengimento degli impianti alle ore 15 (ed in alcuni casi malfunzionamenti cronici veri e propri degli impianti) invece, ho avuto personalmente un aspro confronto con la dr.ssa Rubino che ancora invocava la procedura interna di segnalazione dei singoli casi. Si da il caso che il giorno prima avessi condiviso in una missiva inviata al dr, Tagliacozzo ed a lei per conoscenza, l'informazione relativa ad un interessamento , ADDIRITTURA!, dello stesso Sovrintendente su questo delicato tema, il quale ha scritto a metà dicembre, a tutti i dipartimenti interessati, richiedendo il prolungamento orario. Ahimè con il risultato che viviamo quotidianamente: il disagio del freddo. Pertanto, rinnovo il mio invito ai colleghi a segnalare sempre e comunque le giornate in cui hanno prestato servizio in tali condizioni disagiate, richiedendo la prevista indennità. Seguirà aggiornamento del tavolo odierno. Buon lavoro a tutte/i.

    Serenetta Monti (RSU/USI Zètema)

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

    Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

    1809