il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Britannia

Britannia

(11 Agosto 2011) Enzo Apicella
La Gran Bretagna cambia le regole del gioco: l'esercito contro la rivolta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Lotte operaie nella crisi)

Per l'unione delle lotte della classe lavoratrice!

Il Coordinamento Lavoratrici e Lavoratori Autoconvocati per l’Unità della Classe saluta e si unisce ai lavoratori metalmeccanici in sciopero.

(13 Giugno 2019)

fronte unico bla bla bla n. 3

La condizione operaia è sempre più dura, segnata da una profonda incertezza lavorativa, da licenziamenti, delocalizzazioni, chiusure di attività e cassa integrazione. Al contempo cresce lo sfruttamento, aumentano i ritmi e i carichi di lavoro. Mai come oggi lavora – consuma – crepa è l’unica certezza che ci viene offerta.

Il nostro Coordinamento è nato a gennaio scorso con l'obiettivo di unire le lotte dei lavoratori e, a questo scopo, considera strumento necessario e fondamentale l'unità d'azione del sindacalismo conflittuale, cioè dei sindacati di base e dei gruppi di opposizione interna alla Cgil.

Fedeli al principio dell'unità d'azione dei lavoratori oggi siamo in piazza con gli operai metalmeccanci ma respingiamo fermamente la piattaforma con cui Fiom, Fim e Uilm hanno chiamato i lavoratori allo sciopero.

Per noi il vero sindacalismo è quello che si attiene al principio per cui vengono innanzi a tutto “prima i lavoratori”, i cui interessi colettivi non devono essere subordinati a nulla e la cui unità deve superare ogni falsa divisione.

Cgil, Cisl e Uil invece incardinano tutta la loro azione sul principio che prima vengono i profitti e dopo i bisogni dei lavoratori. Per questo isolano ogni lotta entro la singola azienda, rifiutandosi di unire le centinaia di vertenze contro i licenziamenti; per questo le rare volte che ricorrono a mobilitazioni generali – sono 3 anni che non chiamavano i metalmeccanici allo sciopero generale – lo fanno ponendo al centro delle rivendicazioni gli “investimenti”; per questo l'ultimo contratto nazionale che hanno firmato nel novembre 2016 è stato uno dei peggiori del dopoguerra, con aumenti salariali nulli!

Noi crediamo che l'unica garanzia di difesa dei lavoratori dalla precarietà e dallo sfruttamento sia nell'unione delle lotte al di sopra dei reparti, degli stabilimenti, delle aziende, delle categorie, per gli obiettivi che accomunano tutta la classe lavoratrice e che corrispondono agli interessi dei lavortori, non a quelli delle aziende: aumento del salario, contro i licenziamenti, contro le forme contrattuali flessibili (tempo determinato, interinali, staff leasing, ecc), per la riduzione dell'orario a partià di salario, per il salario pieno ai lavoratori licenziati a carico
delle imprese.

IL COMPITO DI UNIRE LE LOTTE PER COSTRUIRE UN MOVIMENTO GENERALE DELLA CLASSE LAVORATRICE OGGI PUÒ ESSERE COMPIUTO SOLO CONTRAPPONENDO ALL'UNITÀ DEL SINDACALISMO COLLABORAZIONISTA DI CIGL, CISL E UIL L'UNITÀ D'AZIONE DEL SINDACALISMO DI LOTTA.

PER QUESTO CHIAMIAMO TUTTI I LAVORATORI AD UNIRSI AL NOSTRO
COORDINAMENTO ED A PARTECIPARE ALLA ASSEMBLEA NAZIONALE
DOMENICA 23 GIUGNO ALLE 10,30 A FIRENZE PRESSO IL CPA FIRENZE SUD (VIA VILLAMAGNA, 25)

CON L'OBIETTIVO DI PROMUOVERE UNA CAMPAGNA PER UNO SCIOPERO GENERALE DI TUTTA LA CLASSE LAVORATRICE PROCLAMATO UNITARIAMENTE DA TUTTO IL SINDACALISMO CONFLITTUALE.

Napoli, venerdì 14 giugno 2019

Per contatti scrivere a:

perilsindacatodiclasse@gmail.com

Pagina Facebook: Coordinamento lavoratori autoconvocato per l'unità della classe

Coordinamento Lavoratori/trici Autoconvocati per l'Unità della Classe

1415