il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

No Tav

No Tav

(12 Aprile 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La Val di Susa contro l'alta voracità)

Torino, 7 novembre: la valle che lotta non si potrà mai arrestare

(5 Novembre 2019)

Un'assemblea pubblica in Via Lombroso 16 (ore 20.45)

valle che lotta torino 7 novembre

Dodici compagne e compagni del movimento No Tav sono stati condannati in via definitiva a pene da un anno a due anni per una mobilitazione del marzo 2012. Tra questi Nicoletta Dosio, anche coordinatrice nazionale di Potere al Popolo. Rinchiudere lei e gli attivisti No Tav in carcere è una palese vendetta contro tutto il movimento, che per anni ha saputo opporsi ad un progetto devastante per il territorio, sapendo costruire intorno a sé consenso popolare e alleanze di lotta.

Da anni la magistratura torinese, con accanimento, e con ogni mezzo a disposizione, cerca di annullare, normalizzare e depotenziare il movimento No Tav. Da anni gli attivisti subiscono arresti e altre misure restrittive della libertà, nonché sistematiche e scientifiche operazioni di repressione, ma il Movimento ha continuato a resistere ed esistere. I giudici, ancora una volta, forse ritengono che arrestando gli attivisti il progetto del Tav possa non incontrare più resistenza. Si sbagliano, anche questa volta.

Registriamo anche il silenzio assordante rispetto a questa vicenda del Movimento 5 Stelle. Ormai è evidente come questo abbia speculato politicamente sulla storica lotta contro una grande opera inutile e dannosa, dichiarandosene per anni sostenitore a parole per poi abbandonarla completamente una volta andato al governo.

Un attacco fortissimo al movimento notav, perfettamente in linea con le politiche nazionali e in particolare con i decreti sicurezza, che il nuovo governo si guarda bene dal toccare, e contro i quali saremo in piazza a Roma il 9 novembre.

Potere al Popolo invita tutte le compagne e i compagni colpiti da questi provvedimenti ingiusti, tutti i simpatizzanti del Movimento No Tav e tutti coloro che hanno a cuore la democrazia e i diritti a un’assemblea pubblica per organizzare la solidarietà, oggi più che mai fondamentale strumento di resistenza.

Partecipano (lista in aggiornamento):

Nicoletta Dosio e altri militanti colpiti dai provvedimenti ingiusti

Giorgio Cremaschi
portavoce nazionale Potere al Popolo

Valentina Colletta
avvocato Notav

Maurizio Pagliassotti
giornalista

Ugo Mattei
professore dell’Universita di Torino

Usb

Cub

Noi restiamo

Potere al Popolo - Torino

1605