il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Ultime dalla banda della Magliana

Ultime dalla banda della Magliana

(2 Aprile 2012) Enzo Apicella
Inchiesta Orlandi. Neanche questa volta sarà controllata la tomba di Enrico De Pedis, nella chiesa di Sant'Apollinare a Roma

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Roma, una tre giorni per ricordare Pinelli e la strage di stato di Piazza Fontana

Dal 12 dicembre al 14 dicembre 2019, a PIAZZA GAETANO MOSCA 51

(22 Novembre 2019)

usiromacapitale

IL 12 DICEMBRE 2019– dalle ore 18 alle 22: Proiezione del film ROMANZO DI UNA STRAGE – a seguire interventi critici dei compagni sulla ricostruzione reale dei fatti; al termine, apericena.

Cenni della trama del film: romanzo di una strage. Milano, 12 dicembre 1969. Un'esplosione alla Banca Nazionale dell'Agricoltura fa 17 morti (a loro è dedicato il film) e 88 feriti. Le indagini della Questura - il commissario Luigi Calabresi e i suoi superiori - sono orientate sulla pista anarchica. Tra i fermati c'è Giuseppe Pinelli che, dopo 72 ore di digiuno e insonnia, nella notte del 15 dicembre 1969, precipita dalla finestra di Calabresi, in quel momento “dichiarato” assente. Intanto a Treviso 2 giudici scoprono un gruppo di giovani neonazisti, coperti e infiltrati dai servizi segreti che, guidati da Giovanni Ventura e Franco Freda, sono gli autori della strage. Indicato da membri di Lotta Continua come responsabile della morte di Pinelli, il 17 maggio 1972 Calabresi è ucciso sotto casa. Dal 1979 Giordana continua a fare film ispirati alla cronaca. Questo è il capitolo mancante di La meglio gioventù (2003), pure scritto con Petraglia e Rulli, attingendo al controverso librone di Paolo Cucchiarelli Il segreto di piazza Fontana (2009). Per capire la difficoltà dell'impresa 3 sono i fatti: a) i personaggi "storici", a diverso livello di peso; b) a sinistra, e non solo estrema, era usata la denominazione di "strage di Stato"; c) i materiali sulla strage, anche quelli giudiziari, sono intricati e spesso contradditori. Nel lancio del film c'è l'abuso della parola "verità": ma quale? Il livello medio della recitazione è alto, a partire dall'interpretazione di Favino (Pinelli), di Mastandrea (Calabresi), di Cescon (Licia Pinelli). Personaggio non approfondito è la signora Calabresi della Chiatti, con Gifuni (Aldo Moro un po' troppo oracolare). Il film tende a discolpare Calabresi, ma la sua corresponsabilità è oggettiva, nelle 72 ore dell'interrogatorio di Pinelli è dalla sceneggiatura del film troppo occultata. Il film è stato premiato con 3 David di Donatello, attribuiti all’attrice Cescon, come attore non protagonista a Favino, agli effetti speciali visivi di Stefano Marinoni e Paolo Trifoglio.

IL 13 DICEMBRE 2019: dalle ore 18 alle 22 – proiezione di “MORTE ACCIDENTALE DI UN ANARCHICO” di DARIO FO, a seguire apericena e stuzzichini.

IL 14 DICEMBRE 2019: dalle ore 18 alle 22 – presentazione del libro sulla resistenza: Disegni ribelli – storie di lotta e libertà di MILENA PRESTIA – a seguire come deciso dalla FAMIGLIA PINELLI, che in quella giornata ha chiesto di dar vita ad una catena musicale a livello nazionale, diffonderemo canzoni di lotta. Concluderà la serata una cena sociale a sottoscrizione per il giornale dell’USI – LOTTA DI CLASSE.

Unione Sindacale ItaIiana fondata nel 1912 – Associazione USICONS – Associazione culturale ISIDE

1740