il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La corsa a chi va più lento

La corsa

(5 Febbraio 2011) Enzo Apicella
Il Pil tedesco cresce poco, quello italiano meno

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Basta sfruttamento! E’ l’ora dei diritti! Il 21/12 manifestazione a Fermo

(18 Dicembre 2019)

fermo viscardi sciopero

Lo scorso 28 ottobre 140 lavoratori dell’azienda agricola Ambruosi & Viscardi di Porto Sant’Elpidio sono stati messi alla porta dalla sera alla mattina dopo aver lavorato per anni in condizioni di supersfruttamento e con paghe da fame.

La loro unica “colpa” è di aver osato aderire allo sciopero generale dello scorso 25 ottobre, indetto a livello nazionale dal SI Cobas e dal sindacalismo di base!

Da allora questi operai stanno portando avanti una dura lotta per il reintegro in Ambruosi & Viscardi, dovendo fare i conti non solo con l’aperta ostilità dell’azienda, ma anche con la fitta rete di coperture e di complicità da parte delle istituzioni e dei media locali e con l’assenso dei vertici di Cgil-Cisl-Uil ai piani padronali.

Ma la vertenza Ambruosi & Viscardi rappresenta solo la punta dell’iceberg di un sistema di sfruttamento diffuso in tutta la filiera agroalimentare (per non parlare del lavoro bracciantile): un sistema che si fonda sull’utilizzo di lavoro “grigio” (cioè a metà strada tra il lavoro nero e quello in regola), sul mancato rispetto delle tutele e delle libertà sindacali, e su giri di evasione fiscale e contributiva di dimensioni abnormi.

E’ giunta l’ora di dire basta a tutto ciò: è giunto il momento di organizzarci e pretendere il rispetto dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e della libertà di associazione e di iniziativa sindacale sul territorio fermano e marchigiano.

In queste settimane, numerosi cittadini, associazioni, forze sociali e politiche fermane e non hanno solidarizzato con la lotta dei lavoratori e sostenuto questa vertenza malgrado i tentativi di isolamento e l’opera di disinformazione compiuta delle Istituzioni e dei sindacati confederali.

E’ la riprova che non tutti accettano passivamente lo status quo e che cambiare la rotta è possibile.

Per questo motivo il SI Cobas indice per

SABATO 21 DICEMBRE, ALLE ORE 14,00 UNA MANIFESTAZIONE CITTADINA CON CONCENTRAMENTO A LARGO FOGLIANI

TOCCANO UNO, TOCCANO TUTTI!

Promuove: Si Cobas Fermo

Prime adesioni: Si Cobas nazionale, Centri Sociali delle Marche, Sinistra Anti-Capitalista Marche, PCI, Rifondazione Comunista Marche, PCL Marche…

2761