il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Ecce Italia

Ecce Italia

(15 Novembre 2010) Enzo Apicella
Continua la protesta degli immigrati bresciani sulla gru contro la sanatoria truffa

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

GLOBAL SERVICE: INTERNALIZZAZIONE (RIPUBBLICIZZAZIONE) UNICA SOLUZIONE

(27 Febbraio 2020)

Documento che l'USI distribuirà domani alla Commissione Consiliare di Roma Capitale

lav multiservizi per l'internalizzazione

OGGETTO: PROBLEMATICHE LAVORATORI/LAVORATRICI SERVIZIO GLOBAL SERVICE

Da anni, la nostra Confederazione sindacale, sta portando avanti con le mobilitazioni la sua richiesta di ri-pubblicizzazione (internalizzazione) del global service (assistenza e pulizie in nidi e scuole di infanzia, servizi ausiliari, trasporto scolastico) con una nuova partecipata (100% Roma Capitale) data l’importanza primaria di questo servizio per la città, sulla quale raccolse circa 22.000 firme di cittadini-e, sulla petizione popolare dell’USICONS (associazione di difesa degli utenti e consumatori, a noi federata) consegnate a Marcello De Vito in qualità di presidente dell’Assemblea Capitolina (in copia al Gabinetto della Sindaca), petizione popolare mai portata in discussione in aula.

Nel frattempo si sono fatte e vinte cause da parte dei dipendenti, contro la società ROMA MULTISERVIZI, che ha gestito questi servizi, per il riconoscimento ai lavoratori delle ore supplementari (molti sono part time), da loro svolte da anni, come facenti parte del loro orario di lavoro ordinario, riconoscendone anche i giudici, il loro carattere strutturale e non “straordinario”.

Invece l’Amministrazione Capitolina (nella persona del Direttore Giampaoletti) ha scelto, su proposta dell’Avvocato Lanzalone (triste consigliere dello stesso Ente Locale), la GARA A DOPPIO OGGETTO, che ha avuto un percorso non lineare e travagliato, anche dovuto alle tante sentenze che ne hanno inficiato da anni l’effettiva partenza. Si ricorda come oggi il Consiglio di Stato abbia rinviato la sentenza sulla stessa procedura, sospendendo il giudizio in attesa del parere richiesto alla Corte di Giustizia Europea.

In questo frangente sembra (visto che alla nostra richiesta di spiegazioni e di informazioni in base alla Legge 241/90, non è stata data finora una risposta!) che l’Amministrazione voglia portare avanti la costituzione della “newco” prevista da questa procedura di gara (ora sospesa!) e dare nel frattempo l’affidamento del servizio alla CNS, scelta tra le aziende pur non partecipanti alla gara, ma alla sola procedura negoziata voluta e imposta dal Dott. GIAMPAOLETTI; senza affrontare i problemi delle garanzie per i lavoratori e le lavoratrici (da quelli che sono contrattualizzati per 12 mesi a quelli che fanno fisse decine di ore supplementari settimanali, in maggioranza in regime di part time!?).

Nel frattempo la nostra Confederazione sindacale Usi, ha segnalato in diverse occasioni le inadempienze della società ROMA MULTISERVIZI all’Osservatorio comunale sul lavoro e alla stazione appaltante del Dipartimento, per il mancato rispetto di leggi sul-del lavoro (tra cui la legge 300/1970, la 104/92), del CCNL di settore, sulla non conforme gestione anche unilaterale aziendale delle ferie del personale, irregolarità nelle buste paga (L. 4/1953), delle ore eccedenti svolte ed ha ottenuto che il DIPARTIMENTO ALLE POLITICHE SCOLASTICHE ED EDUCATIVE, TRASMETTESSE IL TUTTO ALL’ISPETTORATO TERRITORIALE DEL LAVORO PER LE OPPORTUNE INDAGINI ISPETTIVE.

L’USI RICHIEDE CHE LE COMMISSIONI TRASPARENZA, SCUOLA E BILANCIO ESPRIMANO IL DOVEROSO INDIRIZZO ED ORIENTAMENTO, UTILE ALLE SCELTE DELL’AMMINISTRAZIONE DA PORTARE IN AULA NEL CONSIGLIO STRAORDINARIO PIU’ VOLTE RICHIESTO, IN CUI INTERVENIRE, PER DARE SOLUZIONI E GARANZIE AI 2500 LAVORATORI COINVOLTI E ALLE DECINE DI MIGLIA DI UTENTI, nonchè per ripristinare scelte chiare, trasparenti, diritti, legalità e dignità a chi lavora e per il buon andamento dei servizi strategici, essenziali e pubblici. Distinti saluti

USI UNIONE SINDACALE ITALIANA – fondata nel 1912

1776