il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Horror

Horror

(29 Aprile 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Ora e sempre Resistenza)

Marino/Roma. Per la ricorrenza dell’eccidio delle Fosse Ardeatine. L’impegno del PCI di Marino e del Lazio

Tra pochi giorni ci sarà una data importante per il nostro Paese che, stante l’emergenza sanitaria, sarà disattesa.

(19 Marzo 2020)

non appena sarà possibile onorare i martiri, manterremo questa nuova modalità. E’ un impegno che assumiamo.”. Si conferma così l’attenzione prioritaria, che i comunisti di Marino e del Lazio, hanno sempre dato e continueranno a dare ai Martiri e ai valori che la Resistenza ha messo a base della Costituzione della Repubblica e, quindi, alle nostre attuali libertà.

pci marino 2

Tra pochi giorni ci sarà una data importante per il nostro Paese che, stante l’emergenza sanitaria, sarà disattesa. La ricorrenza dell’eccidio delle Fosse Ardeatine. “Abbiamo contattato il compagno Aladino Lombardi, Presidente dell’ANFIM, l’associazione dei familiari dei Martiri delle Fosse Ardeatine, che ci ha confermato che a seguito dell’emergenza sanitaria per il COVID 19, le celebrazioni della ricorrenza non potranno essere svolte, in alcuna forma, il 24 marzo. Successivamente, ci ha spiegato Lombardi, sia le iniziative istituzionali col Presidente della Repubblica, che delle altre istituzioni, e quindi dell’ANPI e degli antifascisti e democratici saranno svolte in modo differito alla data consueta e comunicateci per tempo.”. Così si esprime Stefano Enderle, comunicando la notizia al Segretario regionale del PCI Oreste della Posta e a tutti i compagni e antifascisti che usualmente, negli anni scorsi hanno utilizzato la commemorazione alle Fosse Ardeatine per confermare l’impegno per gli ideali di libertà e di fedeltà ai valori della Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza. “Per noi comunisti, e non solo - conferma Oreste della Posta -, la data del 24 marzo ogni anno è stata rispettata come un unicum per le varie manifestazioni che, intervenendo con tutta la società, nelle scuole in particolare, ci ha sempre unito al 25 aprile. Non sappiamo – conclude il segretario PCI del Lazio – se, e con quali modalità, potremo festeggiare il 25 aprile di quest’anno, ma in tutta la regione faremo in modo di confermare che uno dei tratti distintivi del PCI che stiamo ricostruendo sarà proprio quello dell’antifascismo e della fedeltà alla Costituzione. Lottando soprattutto per inverarne i principi mai attuati, ovvero attaccati nel tempo. Come dimostra, in modo tragico oggi, la giustezza del valore della sanità pubblica dettata dalla Carta costituzionale e l’assalto subito dal diritto alla salute favorendo i privati della sanità stessa”. I comunisti di Marino, all’impegno annuale avevano preparato, in questo 2020, una doppia iniziativa che prevedeva sia l’appuntamento alle Fosse Ardeatine con mezzi propri; che una camminata da BiblioPop al Mausoleo che alcuni compagni avrebbero realizzato. “Ebbene, - dichiara Enderle – non appena sarà possibile onorare i martiri, manterremo questa nuova modalità. E’ un impegno che assumiamo.”. Si conferma così l’attenzione prioritaria, che i comunisti di Marino e del Lazio, hanno sempre dato e continueranno a dare ai Martiri e ai valori che la Resistenza ha messo a base della Costituzione della Repubblica e, quindi, alle nostre attuali libertà.

maurizio aversa

2264