il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Cori ingrati

Cori ingrati

(21 Marzo 2010) Enzo Apicella
Gli ex allievi del coro dei Piccoli Cantori di Vienna denunciano gli abusi sessuali di cui erano stati oggetto negli anni '80

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Stato e istituzioni:: Altre notizie

Sindaca Costi sulla fase 2 meno retorica e più concretezza

(18 Maggio 2020)

sinistra civica formigine

Un messaggio pacato e calmo quello pronunziato dalla sindaca Costi proprio in previsione della riapertura e avvio della fase 2 del contagio.

Un discorso, come molti altri sostenuti da questa giunta, che in più passaggi tende più a tranquillizzare che tutto tornerà come prima, piuttosto che spiegare ciò che è avvenuto o proporre ciò che di meglio sarà possibile fare.

Si annuncia la necessità di riaprire tutte le aziende ed attività economiche e non si sottolinea minimamente la necessità che queste mirino a farle nel rispetto della tutela della salute dei lavoratori o che chiederà espressamente alle autorità di verificare che questo avvenga nel comune che amministra. Anzi si felicita che le norme saranno di minor impatto rispetto quelle previste e richieste dall'INAIL. Come se queste fossero frutto di un manipolo di pazzi che gode nel vedere affossare economicamente un paese.

Tutto normale quindi, basta affidarsi al cittadino poliziotto che quando è in giro controlla che tutti rispettino quando da lei richiesto. Nulla ad esempio sui diritti dei lavoratori a cui non è consentito riunirsi in assemblea, pena la repressione delle forze dell'ordine, mentre viceversa, sono obbligati a recarsi al lavoro.

Richiama poi alla “responsabilità perché mai come adesso abbiamo capito che la salute è un bene comune a cui tutti debbano partecipare”. Gli ricordiamo che oltre a richiederlo ai suoi cittadini, dovrebbe farlo anche al suo partito che amministra questa regione. Lo stesso che non ha nessuna intenzione di interrompere quel processo di privatizzazione attuato in tutti i settori e che solo grazie ad una sanità ancora pubblica al 70% ha potuto reggere l'impatto coronavirus, non permettendo così lo “sfacelo” della Lombardia e Veneto.

E' oltremodo sbagliato il suo richiamo alla tutela della salute rivolto ai giovani perché identifica la necessità di usare le mascherine “per tutelare i propri nonni” e non se stessi e gli altri. Ma è al corrente sig. Sindaca di quanti decessi sono avvenuti anche di soggetti cosiddetti giovani, non solo per la legge sulle pensioni, che erano perfettamente sani?

Il suo messaggio è forviante e pone il problema del covid19 come diretto e pericoloso solo ed essenzialmente per gli anziani.

Proprio su questi ultimi vorremmo sapere, dato la reticenza della sua amministrazione, a cosa sono d'attribuire i numerosissimi decessi avvenuti nelle nostre strutture cittadine e con percentuali, rispetto il numero degli accuditi, certamente non trascurabili. Oggi sono in sicurezza? Come sono previste le visite dei parenti? Il personale come e com'è stato tutelato all'interno di quelle strutture? Anche nel consultorio come sono tutelati pazienti e personale?

Non ci conforta altresì, dal suo discorso, una ripartenza che prevede anche l'avvio dei centri estivi, non tanto per la loro natura ludica ma soprattutto perché ci sarebbe piaciuto sentire la specifica “a costo zero” per tutte quelle famiglie di lavoratori che sono stati o che sono ancora in cassa integrazione o peggio, hanno perso il lavoro.

Come avremmo voluto sentire anche parole d'aiuto a quei cittadini che proprio a causa di questo, oggi non riescono a pagare l'affitto ponendo in maggior difficoltà la tenuta della famiglia stessa non solo dal punto di vista economico.

Se vuole poi, in modo meno retorico, veramente che lo sviluppo e la tutela dell'ambiente siano in sintonia, come da lei enunciato, cominci con l'affrontare seriamente il problema della Bretella Campogalliano Sassuolo o il progetto del nuovo Polo Estrattivo; su ciò che si produce e come si produce nel suo territorio e non solo su come e quale nuovo parco o pista ciclabile donare ai cittadini.

Come sono inoltre fuori luogo la retorica per la quale Lei e la sua maggioranza siete a disposizione per ulteriore suggerimenti da parte dei cittadini, quando di fatto opera in modo che questo non avvenga. Altro che possibilità come da lei enunciato “attraverso facebook, instagram, il sito, il telefono, l'Allert System e tutti i canali che abbiamo utilizzato per comunicare con voi”. La Democrazia non è uno spot ma si esprime in modi ben definiti e verbalizzati.

Si mobiliti, invece, seriamente a far in modo che ad esempio i cittadini siano parte attiva attraverso la consulta ambiente nella scelta di tagliare filari interi di alberi, come è successo a Corlo, sia che siano su suolo pubblico, privato o del consorzio bonifica burana. Che siano partecipi e coinvolti nel verificare la vera pericolosità di quegli alberi e che venga, come prevede il regolamento comunale del verde, attuata la loro ripiantumazione. Si prodighi realmente perché i consigli di frazione siano aperti da subito a tutti i cittadini e informi gli stessi prima di decidere qualsiasi progetto che li riguarda invece di presentarli quando sono ormai approvati ed immodificabili. Ma soprattutto, se riusciremo ad attingere ai fondi nazionali e regionali, come da lei annunciato, ci piacerebbe che fossero destinati al miglioramento dei collegamenti con le frazioni. Anche e soprattutto con servizi comunali periodicamente presenti nelle frazioni e non solo “migliorandoli online sul sito del comune”. I cittadini delle frazioni hanno bisogno di servizi in loco e non attraverso una rete internet che proprio in quelle frazioni, presenta uno scarso segnale tanto da recare serie difficoltà anche per le lezioni agli studenti e alle aziende presenti in quei territori.

Siamo oltremodo felici Sindaca che riaprano chiese e biblioteche ma avremmo voluto trovare dentro Formigine 2020 e nel suo discorso, quanto sino ad ora specificato, solo così avremmo potuto veramente credere che tutto non sarebbe “stato come prima”.

Sinistra Civica Formigine

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

955