il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Fiat... prendi i soldi e scappa

Fiat... prendi i soldi e scappa

(7 Febbraio 2010) Enzo Apicella
La Fiat chiuderà lo stabilimento di Termini Imerese.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Usi: sull'equa distribuzione del monte ore per il personale addetto al global service nel periodo giugno - luglio 2020

(7 Giugno 2020)

comunicatousi

Roma 6 giugno 2020

ALLA ROMA MULTISERVIZI SPA All’attenzione del Direttore Generale p.t. Dott. PIO VELARDO Urgente via fax 06 41205854 e per e mail
OGGETTO: INTERVENTO da sindacato USI, PER EQUA DISTRIBUZIONE DEL MONTE ORE PREDISPOSTO DA ROMA CAPITALE DALL’8 GIUGNO AL 31 LUGLIO, per attività di pulizie approfondite e “sanificazione” e utilizzo del personale addetto al “global service”.

L’Unione Sindacale Italiana, in sigla Usi fondata nel 1912, a nome e per conto della propria struttura sindacale aziendale costituita presso la società Roma Multiservizi SpA, nonchè per la tutela degli interessi di lavoratori e lavoratrici dell’appalto “global service”, interviene sulla questione indicata nell’oggetto della presente nota, dopo il confronto avuto il 3 giugno u.s., con il Direttore Generale Dott. Franco Giampaoletti in occasione di manifestazione e presidio al Campidoglio.
L’Ente committente Roma Capitale, tramite lo stesso Direttore Generale p.t., ha successivamente comunicato a Roma Multiservizi SpA, formalizzato con D.D. del dirigente competente, la messa a disposizione di un monte ore nel periodo dall’8 giugno al 31 luglio 2020, per lo svolgimento di alcune attività di “pulizia approfondita” e di “sanificazione” degli ambienti di lavoro degli asili nido e delle scuole comunali, in vista anche della ripresa del prossimo A.S.
In particolare, Usi a chiarimento e come intervento di tutela, precisa e ribadisce che:

- Per tale monte ore definito e coperto da Roma Capitale come Ente committente, dovrà essere effettuata una equa distribuzione del monte ore, per tutto il personale già addetto all’appalto del “global service”, prendendo in considerazione la complessiva forza lavoro, senza operare discriminazioni relative al regime di part time in essere secondo i contratti individuali di lavoro e la sua durata (8 mesi, 10 mesi, 12 mesi) o disparità di trattamento;
- Come indicato come criterio dall’Ente committente, i turni e prestazioni lavorative sono da considerarsi pari a 5 ore giornaliere, per ogni dipendente, con meccanismo di rotazione tra tutto il personale; in pratica è quantificabile in una media di circa 50 ore mensili a dipendente, per 10 prestazioni lavorative da 5 ore per ogni turno e prestazione, senza operare disparità di trattamento o comportamenti che possano dare adito a favoritismi o discriminazioni, personalizzate e diversificate nei rispettivi Municipi o plessi scolastici, da parte di coloro che (Rcc, capisquadra di Roma Multiservizi SpA), materialmente dovranno operare sul territorio la distribuzione di tale monte orario, che possano creare svantaggio o creare pregiudizio a lavoratori e lavoratrici già in forza nell’appalto del “global service”, in ragione del regime di part time, della loro durata temporale, trattandosi di attività differenti dalle normali prestazioni.
- Si invita la Direzione Generale di Roma Multiservizi a dare precise e dettagliate disposizioni, nell’ambito dell’organizzazione del lavoro di propria spettanza e competenza, per evitare tale fattore di rischio e di pregiudizio, a scapito e danno di una parte del personale, in ciò concretandosi nel caso di accertate disparità, le violazioni di cui agli articoli 15 e 16 L. 300/70.

L’Organizzazione sindacale Usi, nell’ambito del proprio intervento sindacale di tutela, si riserva di attivare le idonee forme di controllo, su tale corretta attività e sulla sua equa e paritaria applicazione, per quanto riguarda sia la distribuzione di turni e prestazioni lavorative di tale monte ore, che sulla vigilanza della corretta applicazione delle disposizioni, misure di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro e degli ambienti di lavoro, anche per questa attività, dandone riscontro agli organismi di vigilanza e all’Ente committente.
Con l’occasione si ricorda che sulla battaglia generale, dal lavoro al salario, dalla salute sul-del lavoro, all’internalizzazione e ri-pubblicizzazione del servizio e dei dipendenti, è stato proclamato per venerdì 12 giugno p.v. uno sciopero plurisettoriale locale, che riguarda anche la Roma Multiservizi SpA, ai sensi della L. 146/90 e 83/2000, con presidio in Piazza della Bocca della Verità.
Usi auspica che tali criteri e meccanismi paritari ed equilibrati, di materiale gestione e distribuzione del monte ore complessivo, della sua quantificazione ai singoli operatori e operatrici, dell’eliminazione da fattori di eventuale discriminazione, disparità di trattamento o gestione di stampo clientelare, a danno di parte di lavoratrici e lavoratori interessati-e a tale opportunità lavorativa e occupazionale, come chiarito anche allo stesso Direttore Generale di Roma Capitale, siano rispettati e correttamente applicati, per il benessere e la serenità di tutti e tutte. Distinti saluti e buon lavoro.

Per la segr. prov. intercategoriale di Usi Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e per Usi C.T.&S. – sezione sindacale Usi presso Roma Multiservizi SpA – trasmette Roberto Martelli

Il responsabile organizzativo nazionale p.t. di Usi Giuseppe Martelli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1180