il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Bentornati!

Bentornati

(21 Giugno 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

USI: CONFERMATO LO SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DEL 25 NOVEMBRE 2020

CONTRO VIOLENZE E DISCRIMINAZIONI ALLE DONNE, PER 100% SALARIO, PER DIRITTI CIVILI E SUL LAVORO, DIGNITA' E LIBERTA', SALUTE E SICUREZZA SUL-DEL LAVORO PER TUTTI-E

(9 Novembre 2020)

scioper 25.11

Sciopero nazionale confermato, per il 25 novembre 2020, in Italia e su ambito internazionale, in occasione della giornata mondiale contro le violenze e le discriminazioni alle donne sul-del lavoro, in famiglia e nella società, per tutte le categorie pubbliche e per i settori privati, compresi servizi in appalto, convenzione e affidamento, per tutela 100% salario, diritti civili e dignità-libertà per tutti-e, per piena applicazione misure di tutela salute e sicurezza sul lavoro. Non è uno sciopero "rituale", ma il collegamento tra le quotidiane lotte di autodifesa collettiva, di resistenza, per ottenere e garantirsi la tutela al 100% di salario, per i diritti di tutti-e, per le libertà civili, sociali e di cittadinanza, per una intransigente applicazione a favore di chi lavora, delle norme su salute e sicurezza, sul lavoro e negli ambienti di lavoro, per lo sviluppo della buona e sana pratica della "otta di classe", con la secolare lotta contro le discriminazioni contro le donne, le violenze e per contrastare la subalternità ad un modello totalizzante di dominio sulle donne e ingenerale alle classi lavoratrici e ai settori popolari sfruttati. Un esempio da seguire, l'ultimo ma non l'ultimo, la mobilitazione delle donne (e non solo) in Polonia per i loro diritti, che nella giornata del 25 novembre acquista una sua importanza come sostegno a tutte le lotte nel mondo. Malgrado le restrizioni dovute alla pandemia, si fa appello comunque a promuovere, in forma autorganizzata, indipendente e autogestita, il 25 novembre, iniziative di mobilitazione, di informazione, di protesta, a livello locale. La prospettiva del futuro sono le lotte intercategoriali e collegate tra loro, superando la "classica" e spesso superata (come sproporzione tra le energie spese e i risultati ottenuti, il che non vuol dire che non bisogna fare le lotte locali o di categoria, ma che tale pratica, non può diventare il modello anche per i sindacati di base e combattivi, per dare sviluppo alle giuste rivendicazioni...omologandosi ai sindacati concertativi e collaborazionisti), lotta "sindacale" meramente di categoria o di settore, ormai assorbita nelle compatibilità di "regole del gioco", dettate dalle controparti politiche e padronali, codificate in accordi (come quello del 10 gennaio 2014 e altri similari, gli accordi della vergogna), che limitano la capacità e la possibilità di costruire rapporti di forza e lo sviluppo del conflitto sociale. NON SPRECHIAMO QUESTA ENNESIMA OCCASIONE, DI FARE UN PASSO IN AVANTI, anche nella prospettiva di una mobilitazione di ambito e respiro internazionale e internazionalista...IL25 NOVEMBRE 2020, SI SCIOPERA... trasmette Usi nazionale - fondata nel 1912
--------------------------

U.S.I. - Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912
Confederazione di sindacati nazionali e di federazioni locali intercategoriali - Segreteria Generale Nazionale
Largo Veratti 25, 00146 Roma Fax 06/77201444 e mail usiait1@virgilio.it
Udine Via G. Marchetti 46 33100 tel/fax 0432/1503360 e mail usiudine@gmail.com
Milano Via Ricciarelli 37 tel. 02/54107087 fax 02/54107095 e mail milano@usiait.it

Roma, 13 Ottobre 2020

Al Min. del Lavoro e delle Pol. Sociali - Alla Direzione generale della tutela delle condizioni di lavoro Via Fornovo 8 Roma DgTutelaLavoroDiv6@lavoro.gov.it
Al MIUR – Ministero Istruzione Università e Ricerca Viale Trastevere 76/a – 00153 ROMA Ufficio Rel. sindacali fax 06 58493893-2230 e mail gabmin.relazionisindacali@istruzione.it
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Coord. Amm.vo Roma fax 06 67793543
usg@mailbox.governo.it e Min. Trasporti Osservatorio sindacale osservat.sindacale@mit.gov.it
Al Dipartimento Funzione Pubblica fax 06 68997188 e mail segreteria.urspa@funzionepubblica.it
per Segreteria Capo Dipartimento C.N. VV.FF. segreteria.capodipartimento@cert.vigilfuoco.it
Alla Commissione di Garanzia (applicazione L. 146/90 e s.m.i.) fax 06 94539680 e segreteria@cgsse.it
p.c. Alle Amm.ni pubbliche, Enti, Aziende, cooperative, servizi soggetti a L. 146/90 e 83/2000
a POSTE ITALIANE – RR.UU. E ORGANIZZAZIONE/REL SIND. IND. C.a S. Cocchiaro fax 06 59587979

OGGETTO: COMUNICAZIONE E PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA PER TUTTO IL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO, CON CONTRATTI PRECARI E ATIPICI, PER TUTTI I COMPARTI, AREE PUBBLICHE (Compresa SCUOLA) E LE CATEGORIE DEL LAVORO PRIVATO E COOPERATIVO, PER IL GIORNO 25 NOVEMBRE 2020, come COPERTURA SINDACALE DI SCIOPERO, in concomitanza con mobilitazione internazionale contro le violenze sulle donne e le discriminazioni, sul lavoro, in famiglia, nella società, su salute e sicurezza sul-del lavoro, salario adeguato, diritti e dignità.
ARTICOLAZIONE SCIOPERO C.N. VV.FF., DALLE 8 ALLE 14, TRASPORTO FERROVIARIO DALLE 24 DEL 24 ALLE 21 DEL 25/11/2020. Esclusione da sciopero del 25/11/2020 azienda E-DISTRIBUZIONE (settore elettricità, 4 ore del 19/11/2020) e di azienda ANM Spa di Napoli (T.P.L., 4 ore, 4/12/2020).

La Confederazione sindacale Unione Sindacale Italiana in sigla USI, comunica la PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA PER TUTTO IL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO, CON CONTRATTI PRECARI E ATIPICI, PER TUTTI I COMPARTI, AREE PUBBLICHE E LE CATEGORIE DEL LAVORO PRIVATO E COOPERATIVO, PER IL GIORNO 25 NOVEMBRE 2020, come COPERTURA SINDACALE DI SCIOPERO, CONTRO LE VIOLENZE SULLE DONNE E LE DISCRIMINAZIONI SUL LAVORO E NELLA SOCIETA’, in concomitanza con mobilitazione internazionale contro le violenze sulle donne e le discriminazioni, sul lavoro, in famiglia, nella società e su salute e sicurezza sul-del lavoro.
Motivi dell’agitazione sindacale e dello sciopero: CONTRO IL “FEMMINICIDIO” E LE VIOLENZE FISICHE, PSICOLOGICHE, MORALI CONTRO LE DONNE E LE LAVORATRICI; CONTRO LE DISCRIMINAZIONI E LE PENALIZZAZIONI SUI POSTI DI LAVORO AI DANNI DELLE LAVORATRICI E LE PARI OPPORTUNITA’; PER LA PIENA ED EFFICACE TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO, PER IL SALARIO-REDDITO MINIMO INTERCATEGORIALE NON INFERIORE A 1300 EURO NETTI MENSILI, PER LA PARITA’ DI SALARIO A PARITA’ DI LAVORO E LA RIDUZIONE DELL’ORARIO DI LAVORO, CONTRO GLI EFFETTI DELLA PRECARIETA’ LAVORATIVA, PER LA STABILIZZAZIONE DI PRECARI E PRECARIE, PER L’ABBASSAMENTO DELL’ETA’ PENSIONABILE PER LE DONNE COME “RICONOSCIMENTO” DEL LAVORO SALARIATO E DEL LAVORO FAMILIARE, PER UNA PREVIDENZA SVINCOATA DALL’ASSISTENZA PER PENSIONI E RETRIBUZIONI PEREQUATE AL REALE COSTO DELLA VITA; PER I DIRITTI SOCIALI E DI CITTADINANZA; PER LA CESSAZIONE E IL DIVIETO DI INDAGINI SULLA CONDIZIONE MATRIMONIALE, DI MATERNITA’, DI ORIENTAMENTO SESSUALE, SU ASSUNZIONI O LICENZIAMENTI DI DONNE E LAVORATRICI, CONTRO L’UTILIZZO DI PRATICHE DI SUBORDINAZIONE DEL LAVORO IN CASO DI MATERNITA’ O MATRIMONIO; PER LA SOCIALIZZAZIONE-GRATUITA’ DEI SERVIZI DOMESTICI E SOCIALI ESSENZIALI (asili nido, servizi sanitari e assistenziali ad anziani, figli, persone con disabilità), per la legittimazione nei processi per “femminicidi”, molestie, stupri e discriminazioni anche nei luoghi di lavoro, di COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE DI ASSOCIAZIONI OD ORGANIZZAZIONI DI DONNE, PER IL PATROCINIO GRATUITO PER LE DONNE OFFESE DA VIOLENZE E DISCRIMINAZIONI; PER IL CONTRASTO ALLE VARIE FORME DI LIBERALIZZAZIONE, ESTERNALIZZAZIONE, PRIVATIZZAZIONE DI SERVIZI E ATTIVITA’ DI RILEVANZA STRATEGICA E DI SERVIZI PUBBLICI FONDAMENTALI VERSO LA TOTALE RI-PUBBLICIZZAZIONE DI SERVIZI STRATEGICI, con l’assorbimento della forza lavoro utilizzata; per prosecuzione iniziative di contrasto alle leggi “Salvini”. La Confederazione sindacale nazionale USI, ACCETTA LE LIMITAZIONI IMPOSTE DALLE LEGGI E DAI CONTRATTI DI LAVORO SULLO SCIOPERO NEI SERVIZI MINIMI ESSENZIALI. SONO ESENTATE LE ZONE COLPITE DA CALAMITA’ NATURALI, O CON CONSULTAZIONI ELETTORALI/REFERENDARIE nei 5 giorni antecedenti o successivi alla data dello sciopero del giorno 25/11/2020, SI ASSICURANO I SERVIZI MINIMI ESSENZIALI E QUELLI OBBLIGATORI. SONO ESCLUSI: azienda E-DISTRIBUZIONE (settore elettricità, 4 ore del 19/11/2020) e di azienda ANM Spa di Napoli (trasporto pubblico locale, 4 ore, 4/12/2020) . PER IL PERSONALE DEL C.VV.FF. LO SCIOPERO E’ DALLE 8 ALLE 14, PER IL PERSONALE DEL TRASPORTO FERROVIARIO LO SCIOPERO E’ DALLE 24 ALLE 21 DEL GIORNO 25 novembre 2020. Saranno comunicate le adesioni di sindacati di categoria e comparto. Si invitano le Pubbliche Amm.ni e le società, aziende, enti e cooperative soggette alla L. 146/90 e 83/2000, a predisporre le comunicazioni/avvisi a utenza, circolari interne per lo sciopero al personale, allo scopo di garantire i servizi minimi essenziali e i contingenti di dipendenti esentati per garantire i servizi stessi, dandone comunicazione e per e mail ai recapiti: usiudine@gmail.com, usiait1@virgilio.it, milano@usiait.it Distinti saluti.

Per la segreteria gen. naz. confederale UNIONE SINDACALE ITALIANA USI – Prof. Giuseppe Martelli (Resp. Organ.)

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1538