il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Aiuto!

Aiuto!

(2 Maggio 2012) Enzo Apicella
A Torino contestato Piero Fassino al corteo del primo maggio. La polizia interviene con una carica pesante e immotivata.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 408 - Aprile 2021
    organo del partito comunista internazionale
    (15 Aprile 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Storie di ordinaria repressione)

    • Senza Censura
      antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

    Ci risiamo! lo Stato non tollera la resistenza dei lavoratori!

    (10 Marzo 2021)

    Nel mese di febbraio, i facchini organizzati dal SICOBAS, impiegati negli impianti italiani della FedEx-TNT, hanno condotto l’ennesima lotta per respingere i licenziamenti conseguenti al piano di ristrutturazione aziendale. Nei 13 giorni di lotta, si sono distinti per determinazione e costanza i lavoratori del Piacentino, che durante la lunga notte del 1° febbraio si sono dovuti difendere dagli assalti delle “forze dell’ordine”, chiamate, come al solito, a rompere i picchetti… Nonostante tutto, l’azienda ha dovuto riprendere a trattare e i licenziamenti (soprattutto quelli miranti a eliminare i lavoratori sindacalizzati e combattivi) sono stati ritirati.
    Implacabile, la mattina del 10 marzo scatta la vendetta, come leggiamo dalla cronaca del quotidiano on-line “Il Piacenza”: “il personale della Polizia di Stato, coordinato dalla Procura, sta eseguendo un’operazione di polizia giudiziaria finalizzata all’esecuzione di 21 perquisizioni delegate ed all’applicazione di sette misure cautelari, due agli arresti domiciliari e 5 divieti di dimora, nei confronti di esponenti del sindacato SICOBAS di Piacenza e membri del collettivo Controtendenza, ritenuti responsabili a vario titolo, in concorso tra di loro, dei reati di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, lesione personale aggravata e violenza privata…”.
    I compagni e le compagne del Partito Comunista Internazionale-Il Programma Comunista sono come sempre vicini e solidali a questi e a tutti i lavoratori e le lavoratrici perseguitati dalla Legge dello Stato che, esercitando il monopolio della violenza, si manifesta senza vergogna per quello che è: il Capitalista Collettivo, attivo strumento del dominio borghese.

    Partito comunista internazionale
    (il programma comunista – kommunistisches programm – the internationalist – cahiers internationalistes)

    1714