il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Trayvon

Trayvon

(20 Luglio 2013) Enzo Apicella
Assolto il vigilante George Zimmerman che nel 2012 uccise il 17enne nero Trayvon Martin

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Caso Petrilli: una lettera a Marta Cartabia

(8 Aprile 2021)

Prosegue la documentazione attorno al caso Petrilli. Stavolta pubblichiamo una breve ma eloquente lettera all'allora Presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia.

Marta Cartabia

Marta Cartabia

https://www.diritto.it/quali-sono-le-cause-ostative-al-risarcimento-per-ingiusta-detenzione/

Alla cortese attenzione della Presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia

Gentile Presidente della Corte Costituzionale,
Le scrivo sul comma 1 dell'art.314 del codice di procedura penale ( che Le inoltro nel link sopra) sulla riparazione per ingiusta detenzione dove si afferma che il risarcimento non va concesso alla persona assolta ed ingiustamente detenuta se questa per " dolo e colpa grave" abbia con il proprio comportamento concorso a dare causa al proprio arresto.
E' sufficiente avvalersi della facoltà di non rispondere, consentita per altro dalla legge o aver avuto presunte "cattive frequentazioni" per non essere risarciti.
Io credo che questo sia un comma anticostituzionale.
In prima persona ho subito questa ingiustizia.
Sei anni di carcere con l'accusa di partecipazione a banda armata, assolto e mai risarcito.
Quando tramite parlamentari posi la questione all'attenzione dell'allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e successivamente anche al Ministro della giustizia Andrea Orlando entrambi mi risposero che la questione andava analizzata dalla Consulta.
Ma io non posso fare ricorso alla Consulta.
Chiedo a Lei Presidente, che posso fare?
A nessun giudice delle corti d'appello, preposti alle cause per i risarcimenti da ingiusta detenzione, è venuto in mente di rivolgersi alla Corte Costituzionale.
Può lei da Presidente, se valuta ci siano gli estremi dell'anticostituzionalità proporre la questione?
O altrimenti che consiglio mi dà?
Grazie per l'attenzione.
Cordiali saluti,

Giulio Petrilli

via Aldo Moro 4
67100 L'Aquila
Documento C.I. CA06629CG
emessa 18.09.2018
scadenza 8.07.2029
cell.3334508612
email giulio.petrilli@gmail.com

Trasmesso da Marcello Pesarini

1493