il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

No Tav

No Tav

(4 Dicembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Draghi sta facendo un disastro, lo capirete tra 20 giorni

(28 Dicembre 2021)

il generale Figliuolo

Il governo Draghi il 15 ottobre ha richiamato tutta la PA al lavoro in presenza ed ha aperto la capienza di cinema, teatri, spettacoli, stadi al 100%.

La stagione influenzale inizia sempre in autunno, l'anno passato in autunno si era verificato un picco di contagi.

Le riaperture, come dimensioni assenti da quasi due anni, potevano aspettare qualche settimana.

I governatori delle regioni circa tre settimane fa chiedevano mascherine obbligatorie all' aperto, il governo le ha imposte ora.

Speranza e Bianchi avevano messo la quarantena nelle classi con un contagiato, Draghi ha imposto che rimanesse la quota di tre contagiati prima di mettere la classe in quarantena.

La settimana passata all' Olimpico c'erano 46.000 spettatori, con l' obbligo di mascherina...in curva di notte.... A San Siro 40.000 spettatori per Inter-Torino

Ora con un picco di contagi il 24 dicembre il governo ha messo il green pass a sei mesi a iniziare da febbraio, il green pass rafforzato al bancone del bar, nessuno lo chiede, le mascherina FP2 sui mezzi pubblici, nessuno le controlla, molti non le hanno.

Poco altro, dal 30 dicembre le RSA saranno più chiuse alle visite che erano state appena ripristinate con molti limiti, si dice che le ospedalizzazioni però sono basse: il primo dicembre per ogni ricovero del 2021 ce ne erano stati sei nel 2020, a fine mese il rapporto tra 2021 e 2020 è già 1 a 2,5... Con la curve 2021 in crescita
e quella 2020 in decrescita.

Ma nonostante questo il Natale 2020 è stato blindato,
il 2021 siamo tornati alla normalità.....secondo i parametri di Draghi

Spero che il disastro che temo non arrivi, ma oggi ci sono le condizioni per essere prudenti, non per sperare nello stellone.

Puntare tutto sui vaccini è stato sbagliato,

ora si dice che la seconda dose dopo cinque mesi protegge molto meno, io l'ho fatta il 4 giugno, sono stato protetto l' estate......

Per Figliuolo l' immunità di gregge sarebbe arrivata a settembre,
per la UE, alla presentazione del green pass avvenuta a marzo, l' immunità di gregge sarebbe arrivata il 14 luglio.

L' immunità di gregge per il momento è sparita dalle dichiarazioni dei nostri governanti ed esperti.

Chiudo qui e, ripeto, spero di sbagliare nelle previsioni, però queste cose è giusto dirle oggi, sono vere, e avrebbero dovuto portare alla prudenza, che ancora non c'è. Il tema oggi è diminuire le quarantene, altrimenti si blocca il paese e quello che a loro interessa: i profitti.

Marco Palombo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Covid-19 e dintorni»

1508