il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

99%

99%

(20 Ottobre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Memoria e progetto:: Altre notizie

Roma. Nasce la nuova “Federazione Metropolitana di Roma del Partito Comunista Italiano”

Segretario Virgilio Seu; Daniele Baccarini Presidente e Roberto Vallocchia Tesoriere

(14 Febbraio 2022)

pci

Domenica 13 febbraio, a conclusione della fase congressuale del Partito, si è svolta la prima riunione della Federazione Metropolitana di Roma del Partito Comunista Italiano alla presenza di Giacomo De Angelis, della Segreteria Nazionale PCI. La nuova organizzazione - rappresentata da una trentina di comunisti e comuniste provenienti dalla Capitale e dalla provincia - comprende i territori della Città di Roma, dei Castelli Romani-litoranea-Colleferro, dei Monti Prenestini, di Tivoli e di Civitavecchia. In pratica è la struttura che coordinerà il lavoro dei comunisti di quella che era la Provincia di Roma. E’ un deciso passo in avanti ed un adeguamento alla riorganizzazione istituzionale che ha visto la nascita della Città Metropolitana. Un modo per far sviluppare meglio, in modo uniforme, l’attività del PCI in ragione di problemi che interessano tutto il territorio e al fine di una ulteriore crescita del Partito. Pace, lavoro, difesa della democrazia e della Costituzione, salute e sicurezza dei cittadini, sono alcuni, sicuramente i più importanti, dei temi affrontati dal Comitato Federale metropolitano e che vedranno, immediatamente, una decisa azione dei comunisti del PCI. Innanzitutto, il PCI lancia l’appello ai lavoratori, ai giovani, alle organizzazioni della sinistra di classe, alle forze sindacali, all’associazionismo diffuso, alle organizzazioni cattoliche, a tutte le forze realmente democratiche, affinché, come nel passato, si mobilitino a difesa della pace nel mondo e reagiscano, immediatamente, ai pericolosissimi venti di guerra che si stanno sollevando, oggi, al confine russo-ucraino. Le forze imperialiste statunitensi stanno facendo di tutto per trascinare quei popoli in una guerra devastante che coinvolgerebbe, direttamente, anche il resto dell’Europa. Il PCI chiama tutti alla massima, immediata, mobilitazione e alla creazione di un coordinamento che organizzi una lotta in difesa della pace e della convivenza tra i popoli. Dopo numerosi ed appassionati interventi, si è, quindi, passati all’elezione del Segretario, del Presidente e del Tesoriere che sono stati eletti all’unanimità. Segretario è stato eletto Virgilio Seu (di Genzano di Roma), Presidente Daniele Baccarini (di Zagarolo) e Tesoriere Roberto Vallocchia (di Roma). Nei prossimi giorni il segretario Virgilio Seu presenterà la proposta di composizione nominativa della segreteria e, così, sarà completa la definizione degli organismi dirigenti della nuova federazione, in vista, anche, del prossimo congresso regionale del Partito che si svolgerà a breve.
Di Virgilio Seu sono noti molti dei suoi ultimi impegni istituzionali e politici, tra i quali: amministratore comunale di Genzano dal 2001 al 2016: dal 2001 al 2006 è stato Assessore all’Urbanistica e dal giugno 2006 al giugno 2016 capogruppo in Consiglio Comunale. Vive a Genzano di Roma e svolge l’attività di Assistente Giudiziario della Sezione Penale del Tribunale di Velletri. Così come sono noti i suoi impegni precedenti negli anni: dal 1991 al 1998 è stato segretario del circolo di Genzano di Rifondazione Comunista ed ha fatto parte della segreteria della Federazione del Partito. Ha fatto parte del Comitato Politico Nazionale di Rifondazione Comunista. Dal 1998 è stato a lungo, più volte, il segretario della sezione di Genzano del Partito dei Comunisti Italiani. Ha fatto parte della segreteria particolare del Ministro della Giustizia Oliviero Diliberto. Mentre si possono ricordare, ancora più indietro nel tempo le sue prime esperienze nell’impegno politico: Iscritto alla Federazione Giovanile Comunista Italiana (l’organizzazione giovanile del P.C.I.) a 15 anni. A 16 anni segretario del circolo FGCI di Genzano di Roma e membro della segreteria della federazione Castelli-litoranea–Colleferro. E’ stato membro della segreteria della sezione del P.C.I. di Genzano di Roma e del Comitato Federale del Partito. Dal 2016 al 2018 Segretario regionale del Lazio del Partito Comunista Italiano, membro della Direzione Nazionale e del Comitato Centrale del PCI. Dal 2019 Presidente del PCI del Lazio e membro del Comitato Centrale del Partito.
Daniele Baccarini, è membro del direttivo del PCI monti prenestini- Casilina- Nettunense, ex vice sindaco a San Cesareo del PCI e poi Pds. Laureato in storia dell' arte, saggista, ex presidente del GAL (gruppo archeologico Latino) di Palestrina. Obiettore di coscienza, ha prestato servizio civile all' ufficio stampa nazionale di Italia Nostra collaborando alla rivista nazionale dell' associazione con una propria rubrica "Notizie ambientali" e ha coordinato la campagna referendaria dell’ Associazione in occasione del Referendum sul nucleare. Ha approfondito gli studi di economia e finanza che oggi riguardano la sua professione principale.
Roberto Vallocchia nasce a Roma il 24 febbraio 1966. E’ un impiegato. Inizia la sua attività di militante comunista dal 1981 (all'età di 15 anni). Ricopre incarichi politici di vario livello: Sezionali, Comitato direttivo, Segreteria e poi Segretario di Sezione dal 1996 al 2003; Federali, Comitato Federale e Segreteria Federale- Segretario della Federazione del PdCI dal 2014 al 2016 e poi Segretario PCI dal 2016 al 2018- nel contempo è coordinatore della costituente Comunista per il PCI dal 2014 al 2016; Regionali Coordinamento Regionale e Segreteria; Nazionali, membro del Comitato centrale dal 2014 al 2018.

Maurizio Aversa

4696