il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

CHI NON VUOLE SALVARE FARMACAP?

(8 Maggio 2022)

farmacap

Mentre le/i lavoratrici e lavoratori di Farmacap e la cittadinanza, aspettano la convocazione dell'Assemblea Capitolina , per l'approvazione del piano di rilancio di Farmacap, dopo i passaggi avvenuti in Giunta comunale e nelle Commissioni competenti, accadono eventi strani e inquietanti.

Innanzitutto un’opposizione pretestuosa e cavillosa, tesa ad allungare i tempi di approvazione in aula, e con un articolo del 1° maggio (ndr ironia della sorte…), di un importante quotidiano, che chiede la chiusura delle farmacie comunali.

Un articolo pieno di errori, tra l' altro, che parla di “tecnici comunali” contro il piano di rilancio, con una presa di posizione clamorosa, visto che la Giunta lo ha già approvato (ndr i pareri di uffici comunali, per legge, sono obbligatori ma non vincolanti, delle scelte politiche di Giunta e dell’Assemblea Capitolina, se relativi a interessi pubblici e servizi strategici, prioritari e prevalenti sugli interessi privati).
Sembra quindi che a qualcuno piaccia giocare con la vita di lavoratrici/ori e utenza.
Pertanto è opportuno fare subito chiarezza.

Chi oggi si oppone al salvataggio e al rilancio di Farmacap è il "portavoce", non sappiamo quanto consapevole, di alcuni interessi privati del settore farmaceutico, che non vedono l'ora di ELIMINARE l’Azienda Speciale Farma - socio - sanitaria Capitolina, producendo UN DANNO IRREPARABILE a cittadini/e, soprattutto in quei quartieri dove le condizioni sociali ed economiche sono precarie.
Faremo i nomi di questi interessi e di chi li rappresenta, anche nei diversi quartieri.
È ORA DI ROMPERE GLI INDUGI.

Quello che serve è approvare nel più breve tempo possibile il rilancio dell'Azienda Speciale (che non può permettersi ulteriori ritardi), per mantenere e rafforzare il presidio pubblico in città, patrimonio irrinunciabile di Roma Capitale.
Necessita inoltre una gestione da parte di amministratori (nuovo CdA) e dirigenti (Direttore Generale D.G.) capaci, che facciano l'interesse pubblico a cui sono chiamati.
Auspichiamo quindi che si svolga rapidamente l’iter istituzionale prefigurato.


ALLE SEDUTE DELL’ASSEMBLEA CAPITOLINA DI MAGGIO 2022 SU FARMACAP, SAREMO PRESENTI E ATTIVI.

RSA FILCAMS – CGIL, USI fondata nel 1912, FISASCAT – CISL, UILTuCS - UIL

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «No alle privatizzazioni»

1777