il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Vieni con me

Vieni con me

(2 Novembre 2010) Enzo Apicella
Scandalo Ruby. Il governo Berlusconi vacilla.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Stato e istituzioni:: Altre notizie

A M E R I C A S - P R O F O N D A

(25 Giugno 2022)

americas-profonda

Mentre la guerra diventa condizione permanente per l'umanità,
e il riarmo di stati ed individui prospera,
si discetta sui diritti, e sul “diritto alla vita”.

Ovviamente solo dei bambini, sapete gli stessi massacrati in Ucraina,
o morenti per sete, fame e malattie,
o prostituiti al mercato degli orchi occidentali,
o sfruttati ove servono mani piccole per scavare diamanti,
o sbattuti su social e media per i profitti pubblicitari,
o prigionieri di scuole e famiglie galere.

Già, ci si preoccupa per i bambini, e per il loro “diritto a nascere”.
Del loro diritto a vivere, magari bene, è troppo chiedere......

E delle donne, minori violentate, o immigrate,
o semplicemente decise a fare proprio il loro corpo,
e le scelte che lo riguardano, chi se ne occupa?

Di certo non le religioni,
che le vogliono uteri procreativi e ancelle del maschio padrone.
Non i politici avidi solo di voti, lobby e prebende.
Non gli stati,
che usano e dismettono diritti come l'elastico delle mutande.
E nemmeno i maschi che, incapaci di diventare uomini,
le “amano” sempre più “da morire”.

E' ora di denunciare la pochezza di un diritto giuridico-individuale di per se temporalizzato alle epoche storico-politiche e strumentalizzato nelle campagne elettorali e nelle lotte tra frazioni e lobby di potere.
Così come è ora che delle donne se ne “occupino” le donne stesse, senza delegare ad alcun “protettore”la loro libertà.

La vita, di tutte e tutti, va difesa sul serio,
chiudendo il conto con un mondo che la garantisce solo ad alcuni,
lo stesso mondo che la nega alla maggioranza dell'umanità.

Al “diritto” individuale di plastica sancito dalla “legge diversa per tutti”, va' sostituito il diritto collettivo della libertà basata sull'eguaglianza.

Pino ferroviere

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Pino Ferroviere»

1580