">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Trattativa stato - mafia

Trattativa stato - mafia

(22 Giugno 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Storia segreta della Sicilia. Dallo sbarco alleato a Portella della Ginestra,

di Giuseppe Casarrubea - Milano, Bompiani, 2005, collana ‘Tascabili’, pp. 350, Euro 9.

(9 Novembre 2005)

Da mercoledì 9 novembre 2005 in tutte le librerie italiane.

L’autore affronta gli anni della Sicilia del secondo dopoguerra, con un approccio inedito e convincente. Inedito: perché utilizza il livello ipogeo dei servizi segreti, americani e italiani, che descrissero il mondo che li circondava, da un punto di vista non usuale quale fu quello dei double agent e dei capi dello spionaggio; convincente perché il sistema informativo che lo sorreggeva doveva necessariamente fondarsi su dati reali, pena il crollo immediato dell’intero apparato di intelligence.

I documenti consultati hanno consentito di seguire il progetto di Alessandro Pavolini e di altri irriducibili sostenitori della Repubblica sociale italiana, di spostare nei territori occupati dagli Alleati, e soprattutto in Sicilia, gli sforzi necessari alla riconquista degli spazi perduti dal fascismo, dirottando, in una fase successiva, le energie verso la lotta anticomunista.

“Su questi presupposti documentari – scrive Nicola Tranfaglia – diventati, grazie alle ricerche e ai documenti trovati negli ultimi anni, assai difficilmente contestabili, Casarrubea propone una ricostruzione completamente nuova e problematica dei misteri che circondano quella che si può ormai definire come la prima strage di Stato dell’Italia repubblicana, l’assassinio di undici persone tra cui donne e bambini nei prati di Portella della Ginestra, alle porte di Palermo (1° maggio 1947).” Dentro questo periodo, in un’isola pervasa dal fantasma rosso della rivoluzione d’Ottobre, si muovono storie che appaiono ora sotto una luce diversa: dal banditismo politico dopo lo sbarco alleato, alla nascita di Cosa Nostra, dall’attività degli 007 alle funzioni del controspionaggio internazionale.

Giuseppe Casarrubea è uno dei massimi storici della Sicilia contemporanea. Con l’editore Sellerio ha pubblicato Intellettuali e potere in Sicilia (1983), L’Educazione mafiosa (1991) e Gabbie strette (1996). I risultati delle sue ricerche, negli ultimi anni, sono usciti per i tipi di Franco Angeli, tra il 1997 e il 2001: Portella della Ginestra. Microstoria di una strage di Stato; Fra’ Diavolo e il governo nero; Salvatore Giuliano. Morte di un capobanda e dei suoi luogotenenti. Ha curato le note al testo antologico di Nicola Tranfaglia, Come nasce la Repubblica (Bompiani, 2004). Vive e lavora a Partinico (Palermo).

5407