il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Piangono

Piangono

(1 Ottobre 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • ASST Valle Olona, un tunnel senza luce
    (Allarmi, precarietà delle condizioni di lavoro, rischi per utenti e personale…)
    (11 Agosto 2022)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Stato e istituzioni)

    Stato e istituzioni:: Altre notizie

    SALUTE MENTALE: ZINGARETTI CONTRO LE FAMIGLIE E I PAZIENTI

    (18 Luglio 2022)

    si può fare

    Sconcerto e indignazione per l'approvazione da parte del Consiglio Regionale di una modifica alla Legge che istituisce la Consulta Regionale per la Salute Mentale.
    Fino ad oggi, come è ovvio e giusto, le associazioni che fanno parte della Consulta eleggevano al proprio interno il/la Presidente che ne rappresentava le istanze.
    Con la nuova norma, a presiedere la Consulta sarà invece un “esperto” di nomina politica.

    Tutte le Associazioni della Consulta hanno scelto di dimettersi per denunciare l'autoritarismo di questa scelta.
    La nuova norma ha il preciso intento di colpire l'attuale Presidente, Daniela Pezzi che ha goduto per anni della fiducia di tutte le associazioni a partire da quelle dei familiari dei pazienti.

    La Presidente si è “macchiata” della grave colpa di aver criticato le scelte dell'amministrazione Zingaretti caratterizzate da tagli, privatizzazioni, carenze di personale e strutture, e utilizzo diffuso di modalità contenitive che ricordano l'epoca precedente alla Legge 180. La Consulta e la sua Presidente si sono opposti ottenendone la cancellazione alla scandalosa Delibera che scaricava il costo economico delle rette delle strutture residenziali sulle famiglie ed ancora alle scelte nefaste sul riutilizzo dell'Ex Ospedale Psichiatrico S.Maria della Pietà, rivendicando il rispetto delle Norme Nazionali che imporrebbero la messa a reddito degli Ex O.P. Per finanziare i Servizi Territoriali di Salute Mentale.

    Insomma una grande esperienza di partecipazione democratica del mondo associativo che ha difeso strenuamente i diritti dei pazienti e le conquiste della Legge 180 a fronte di un'opera di smantellamento materiale e morale delle conquiste del movimento basagliano.

    Il Comitato “Si può fare” esprime la propria solidarietà alle Associazioni della Consulta ed alla sua Presidente. Si conferma ancora, purtroppo, la ferrea volontà dell'amministrazione regionale di cancellare qualsivoglia esperienza di partecipazione civile e democratica. Un'amministrazione violenta, prepotente e tracotante senza alcun rispetto per i cittadini, i loro bisogni e le loro istanze.

    17/07/2022

    Comitato “Si può fare”

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    700