">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Omsa

Omsa

(28 Luglio 2010) Enzo Apicella
Anche la Omsa di Faenza vuole delocalizzare in Serbia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

117 licenziamenti alla Olimpias di Cassano

(11 Novembre 2005)

Diamo la propria solidarietà ai 117 lavoratori della Olimpias di via Boscaccio, improvvisamente lasciati a casa dall'azienda proprietaria della fabbrica, la Benetton.

Deve finire questo modo barbaro di portare fuori Italia la produzione di aziende italiane, in questo modo si perde la professionalità e la qualità del lavoro poiché la professionalità non si inventa dall’oggi al domani.

Sicuramente i lavoratori italiani sanno fare di meglio di manodopera non specializzata ma a basso prezzo, sfruttata e non sindacalizzata.

Si distrugge la produzione italiana e si sfruttano lavoratori di altri paesi.
L’importante è risparmiare, quello che conta è il dio-denaro, produrre in paesi poveri e rivendere a paesi ricchi guadagnando a dismisura, non conta il lavoro di coloro che hanno fatto crescere ed arricchire le aziende.

Non vediamo altra soluzione concreta che lanciare un messaggio forte: boicottare l’acquisto dei prodotti Benetton, finchè non si apra una trattativa seria, cominciando però dal ritiro dei licenziamenti, condizione prioritaria prima di qualsiasi apertura di tipo sindacale.

Malpensa, 10/11/2005

Il Segretario Provinciale Fnl
Giuseppe Criseo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il ricatto della delocalizzazione»

7229