il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Gubbio

Gubbio

(8 Dicembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Stato e istituzioni:: Altre notizie

Luglio 2022 Alika Ogorchucku - luglio 1997 Abdellah Doumi per non dimenticare

Civitanova Marche, in ginocchio e col pugno chiuso alzato per salutare Alika

(6 Agosto 2022)

6 AGOSTO 2022 da Il Fatto quotidiano
Al termine della manifestazione, il corteo promosso dalla comunità nigeriana si è diretto lungo corso Umberto I a Civitanova Marche dove il venditore ambulante nigeriano Alika Ogorchucku, 39 anni, lo scorso 29 luglio è stato aggredito e ucciso dopo aver chiesto l’elemosina: la moglie Charity e due dei sei fratelli della vittima hanno deposto un mazzo di fiori e alcune piantine con messaggi per Alika. Nel frattempo anche il secondo corteo, con il comitato nazionale antirazzista, formato da 150-200 persone è rimasto in raccoglimento nello stesso luogo: i partecipanti si sono inginocchiati con il pugno alzato alla maniera del ‘Black Lives Matter’ per ricordare il 39enne ucciso. In un lungo cartello hanno scritto “le nostre vite contano, le nostre voci contano”.

METROPOLI E IMMIGRATI (Per un fronte comune di lotta di tutti i lavoratori)
OPUSCOLETTO di 20 pag. edito nel 1998.

CAP.3° pag. 6
DOUMI ABDELLAH UCCISO DUE VOLTE: LA PRIMA PERCHÉ PESTATO E SCARAVENTATO NEL PO;
LA SECONDA PERCHÉ BERSAGLIATO CON OGGETTI VARI PER IMPEDIRGLI DI GIUNGERE A RIVA.
IL BARBARO DELITTO OPERA DI BEN NOTI PICCHIATORI. MA LA COSA PIÙ GRAVE È CHE LA GIOVENTÙ DEI «MURAZZI» È RIMASTA A GUARDARE.

Il 24 luglio 1997 un corteo di 500 immigrati sfila a Torino da Piazza Castello ai Murazzi per protestare contro l’uccisione di Abdellah Doumi marocchino di 26 anni. Nella notte di sabato 19 Abdellah veniva picchiato a sangue da un gruppo di angeli custodi della piazza e gettato nel Po. Lo stesso gruppo per impedirgli di tornare a riva lo bersagliava con bottiglie e oggetti vari (anche una lucidatrice) fino a farlo annegare miseramente ...
Leggi tutto (FILE PDF) LinK: https://www.rivoluzionecomunista.org/images/archivio/opuscoli-libri/163_-_Metropoli-Immigrati27-11-98.pdf

RIVOLUZIONE COMUNISTA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

1182