il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Il capitalismo non è acqua!

Il capitalismo non è acqua!

(25 Settembre 2012) Enzo Apicella
Della Valle polemizza con Marchionne "La Fiat è stata presa con le mani nella marmellata mentre se ne voleva andare"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

SALA OPERATIVA SOCIALE E APPALTO DI ROMA CAPITALE:
LE COOP SOCIALI E L'ENTE LOCALE DI ROMA CAPITALE PREDICANO BENE, MA RAZZOLANO SEMPRE MALE

(2 Settembre 2022)

usi14nov

Da quando il Servizio di Sala Operativa Sociale del Comune di Roma ha cambiato ente gestore il primo dicembre 2021, passando dalla Coop Sociale Il Cigno alla NUOVA SAIR, come USI ci siamo subito preoccupati di intraprendere necessariamente rapporti sindacali istituzionali improntati alla correttezza e dando disponibilità a collaborare, in particolare per quanto riguarda la salvaguardia della salute e sicurezza delle Operatrici e degli Operatori e le idonee condizioni di lavoro, come prevede la tutela ai sensi dell'art. 2087 del codice civile, che è un obbligo generale di garantire l'integrità psico fisica e morale ai prestatori di lavoro, quindi un diritto-pretesa di ogni dipendente.
Sono mesi, dopo un primo iniziale dialogo sociale, che dalla Cooperativa sociale Nuova SAIR, non si riesce ad avere una interlocuzione di qualsiasi genere, oltre al fatto che non si degnano neanche di praticare le trattenute sindacali in busta paga (ma i permessi sindacali fruiti dal componente Rsa Usi li pagano regolarmente), regolarmente notificate e segnalate, in palese violazione dell'articolo 22 del CCNL Cooperative Sociali e del codice civile, una rarità per quanto ci riguarda nel panorama nazionale in appalti di tale portata.
Nonostante le richieste e le segnalazioni fatte dalla rappresentanza sindacale interna Usi e dal sindacato, ad oggi non si hanno notizie dell’adeguamento del Documento di Valutazione dei Rischi DVR, adeguato alla Salla Operativa Sociale (Front e Back Office) e al Presidio Sociale Itinerante (il camper), nè chi sia il Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione RSPP nominato dal datore di lavoro NUOVA SAIR. A cosa servono corsi di aggiornamento sul D.Lgs. 81/2008 in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, se poi il datore di lavoro non si adegua e fornisce l’adeguata informazione ogli adeguati adempimenti?
A tutto questo bisogna aggiungere che il Servizio Presidio Sociale Itinerante è svolto per mezzo di camper che rappresenta, quindi, un luogo di lavoro, ed è privo di un estintore!
Il fatto più eclatante e scandaloso è la mancanza totale di sicurezza nella quale sono costrette a prestare il servizio le lavoratrici, che rappresentano la maggioranza della forza lavoro utilizzata nell'appalto, e gli Operatori del Front Office della Sala Operativa Sociale, servizio h24, dalle ore 20.30 alle ore 07.00, restando completamente soli nel Dipartimento Politiche Sociali e della Salute, assumendo di fatto, pur non volendo, responsabilità dell’intero stabile nel quale, nel corso degli ultimi anni, da quando non è stato rinnovato l’appalto della guardiania, si sono registrati diversi accessi di esterni, nei quali sono stati effettuati dei furti e danneggiamenti. Della situazione è stato messo a conoscenza sia l’Assessorato alle Politiche Sociali, il Direttore del Dipartimento, l’Osservatorio sul Lavoro di Roma Capitale e le varie figure intermedie referenti del Servizio per il Dipartimento, oltre che i nuovi gestori del servizio della cooperativa sociale. La risposta è sempre la stessa, non vi sono fondi e coperture economiche! LA STESSA LOGICA DI SEMPRE, LA SICUREZZA E' CONSIDERATO UN "COSTO" E LA TUTELA DI CHI LAVORA, UN OPTIONAL.
Preme ricordare che le attività offerte nel servizio della SALA OPERATIVA SOCIALE, sono un Servizio PUBBLICO Essenziale, h24 operativo 365 giorni l’anno, che si occupa di assistere le persone che non hanno casa, che vivono in disagio sociale, minori non accompagnati, persone anziane sole, varie forme di marginalità e di esclusione sociale, coordinandosi come cerniera con altri servizi sanitari, prefettura, altre pubbliche amministrazioni.
Usi fondata nel 1912 e la Rsa interna, attiva da oltre 15 anni nell'appalto, ritengono che tutte e tutti coloro che lavorano nella Sala Operativa Sociale, debbano godere di maggior rispetto e considerazione, visto anche il servizio che svolgono nei confronti della collettività, non spesso in condizioni non ideali.
Siamo sempre più convinti che le strutture e i Servizi Socio Sanitari e Assistenziali, in appalto per conto della Capitale d'Italia, debbano essere internalizzati e riportati a gestione totale PUBBLICA, con assorbimento della forza lavoro utilizzata, eliminando la mediazione delle Cooperative Sociali che in gran parte, sono diventate delle vere e proprie imprese sociali senza il carattere mutualistico e sociale originario del movimento cooperativistico, con un presunto risparmio economico, sulla pelle di chi lavora ma senza un effettivo e concreto beneficio per la PUBBLICA AMMINISTRAZIONE e la qualità dei servizi alla cittadinanza e alla comunità romana, Roma Capitale anche in questa attuale giunta, preferisce far rimanere questi importanti servizi in regime di appalto esterno.
Auspichimo maggiore attenzione e maggior rispetto delle esigenze di questi lavoratori e lavoratrici, le garanzie e tutele sulle condizioni di SALUTE E SICUREZZA, il rispetto di idonee relazioni sindacali, che ci costringeranno a dover utilizzare in caso di ulteriore omissione e inazione, le forme di difesa collettiva presso gli organismi di vigilanza interni e territoriali, per ripristinare condizioni di lavoro e di vita dignitose. DI SICURO, NON RIMARREMO PASSIVI.
"A UN BUON LAVORO, UN BUON SERVIZIO", MA SE IL LAVORO NON E' TUTELATO, LA QUALITA' DEL SERVIZIO OGGETTIVAMENTE NE RISENTE, SPECIE SE LA SALUTE E' CONSIDERATA UNA MERCE E LA SICUREZZA UN COSTO AZIENDALE, DA COMPRIMERE E RIDURRE, PER MANTENERE QUOTE DI PRESUNTO "RISPARMIO", AI DANNI DI CHI LAVORA.

1°/9/2022.

Unione Sindacale Italiana Usi fondata nel 1912 e RSA Usi soc coop sociale NUOVA SAIR - APPALTO SALA OPERATIVA SOCIALE (LOTTO 1)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1800