il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

UN ATTO CONTRO LE LAVORATRICI E I LAVORATORI di FARMACAP – Roma 22/9/2022

(22 Settembre 2022)

farmacap

Ci è stato subito chiaro quanto fosse impropria, illegittima e provocatoria la scelta aziendale di rivolgersi ad OPRA LAZIO (che si occupa di aziende artigiane fino a 15 dipendenti, oltre ad aziende con CCNL applicato diverso da Assofarm), di essere assistita, previo pagamento di una quota di circa 5.000 € (come si può dedurre dalle informazioni presenti nel sito), in merito alla rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza.

La comunicazione del Direttore Generale, Prot. n. 146/DG del 21/09/2022, relativa alla nomina di un RLST (rappresentante lavoratori per la sicurezza TERITORIALE) per Farmacap, assegnata da OPRA Lazio, rappresenta un atto contro le lavoratrici e i lavoratori, le RSA e le OO.SS.. Per questo motivo siamo intervenuti tramite le OO.SS presso l'OPRA stessa affinché l'iscrizione stessa venisse riconsiderata. COSÌ INFATTI È STATO. L'iscrizione all'OPRA è stata annullata dalla stessa associazione e la conseguente nomina azzerata.

Il Decreto Legislativo 81/2008 e successive modifiche prevede infatti, che le RLS vengano "elette o designate", all'interno delle RSA (art. 47 comma 4), con il preciso intento di legare la funzione di verifica e controllo sulla salute e la sicurezza dei dipendenti, alla rappresentanza sindacale aziendale, inoltre la nostra Azienda non ha i necessari requisiti per l'iscrizione all'OPRA.

L'attuale Direttore come quello precedente, hanno ostacolato di fatto, un accordo aziendale volendo imporre alle Organizzazioni Sindacali la rinuncia di quota parte delle agibilità necessarie per l'esercizio dell'incarico di RLS, spettanti a norma di legge. Evidentemente l'intenzione dell'attuale Direzione aziendale era quella di mantenere un conflitto aperto con le lavoratrici e i lavoratori e le loro rappresentanze sindacali, impedendo la piena operatività delle RLS designate, separando la figura addetta alle funzioni di controllo e verifica sulla salute e sicurezza dalle RSA, affidandosi quindi ad una figura esterna. Si vuole impedire che lavoratrici/ori Farmacap esercitino un potere autonomo di controllo e verifica delle "proprie" reali condizioni di salute sicurezza, che sappiamo essere drammatiche.

Si richiede quindi al C.d.A. di prendere atto della totale inadeguatezza della Direzione aziendale ed agire di conseguenza, segnando così una discontinuità che consegni ai lavoratori e alle lavoratrici di Farmacap, finalmente, la risoluzione della questione RLS a livello aziendale. Non riteniamo casuale questa comunicazione del Direttore Generale, a pochi giorni dall'incontro del 30 settembre 2022, con il neo insediato Presidente e il C.d.A.

Per questi motivi auspichiamo che il suddetto incontro si svolga esclusivamente tra le RSA, le OO.SS. e i componenti del C.d.A., visto il comportamento dell'attuale Direttore Generale e le numerose problematiche di gestione esistenti.

Farmacap non ha bisogno di "provocazioni" ma di una nuova gestione, all'altezza del necessario e improrogabile rilancio aziendale.

RSA FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL, USI fondata nel 1912

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «No alle privatizzazioni»

580