il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Dove volano i salami

Dove volano i salami

(2 Maggio 2010) Enzo Apicella
Arrestati undici 'Falchi' della polizia di Napoli, per aver "ripulito" il carico di un tir rapinato

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

  • 9 Febbraio 2023 - Torino
    Pagine di storia rimosse. La politica e i crimini di guerra dell’Italia fascista in Jugoslavia

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Scriviamo al Presidente degli Stati Uniti d'America per chiedere la grazia per Leonard Peltier

(29 Novembre 2022)

Leonard Peltier

Alle persone di volontà buona, ai movimenti ed alle associazioni democratiche, alle esperienze della società civile, alle istituzioni impegnate per i diritti umani di tutti gli esseri umani
con viva preghiera di adesione e di ulteriore diffusione

Vi proponiamo di scrivere al Presidente degli Stati Uniti d'America per chiedere la grazia per Leonard Peltier, l'illustre attivista nativo americano difensore dei diritti umani di tutti gli esseri umani e dell'intero mondo vivente, da 47 anni detenuto innocente dopo aver subito un processo in cui fu condannato sulla base di "prove" false e di "testimonianze" altrettanto false (gli stessi magistrati accusatori e giudicanti hanno in prosieguo di tempo riconosciuto la falsità delle cosiddette "prove" e d! elle cosiddette "testimonianze"; e il pubblico ministero che ottenne allora la condanna si è successivamente ripetutamente pubblicamente espresso per la liberazione di Leonard Peltier scrivendo accorati appelli a vari Presidenti succedutisi alla Casa Bianca).
La liberazione di Leonard Peltier, innocente, anziano e malato, è stata richiesta da milioni di persone, tra cui personalità come Nelson Mandela, madre Teresa di Calcutta, Desmond Tutu, Rigoberta Menchú, Shirin Ebadi, papa Francesco, il Dalai Lama.
E' stata richiesta ripetutamente anche dal Parlamento Europeo e da innumerevoli altre istituzioni e personalità istituzionali, tra cui il compianto Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ed i Sindaci di vari Comuni d'Italia.
Alcuni mesi fa un'autorevole commissione giuridica ad hoc dell'Onu ha per l'ennesima volta esaminato la documentazione, constatato l'iniquità della condanna e della detenzione di Leonard Peltier e rinnovato la richiesta della sua liberazione.
Nel settembre 2022 con un voto unanime anche il Comitato Nazionale del Partito Democratico degli Stati Uniti d'America (il partito di cui fa parte lo stesso Presidente Biden) ha chiesto che il Presidente conceda la grazia presidenziale che restituisca la liberta' a Leonard Peltier.
*
Di seguito una proposta di testo della lettera da inviare al Presidente degli Stati Uniti d'America recante la richiesta della grazia presidenziale per Leonard Peltier, e le istruzioni per inviarla attraverso il sito della Casa Bianca.
Nel web aprire la pagina della Casa Bianca attraverso cui inviare lettere: https://www.whitehouse.gov/contact/
Compilare quindi gli item successivi:
- alla voce MESSAGE TYPE: scegliere Contact the President
- alla voce PREFIX: scegliere il titolo corrispondente alla propria identità
- alla voce FIRST NAME: scrivere il proprio nome
- alla voce SEC! OND NAME: si può omettere la compilazione
- alla voce LAST NAME: scrivere il proprio cognome
- alla voce SUFFIX, PRONOUNS: si può omettere la compilazione
- alla voce E-MAIL: scrivere il proprio indirizzo e-mail
- alla voce PHONE: scrivere il proprio numero di telefono seguendo lo schema 39xxxxxxxxxx
- alla voce COUNTRY/STATE/REGION: scegliere Italy
- alla voce STREET: scrivere il proprio indirizzo nella sequenza numero civico, via/piazza
- alla voce CITY: scrivere il nome della propria città e il relativo codice di avviamento postale
- alla voce WHAT WOULD YOU LIKE TO SAY? [Cosa vorresti dire?]: copiare e incollare il messaggio seguente:
Mr. President,
Although I reside far from your country, I am aware of the injustice that has persisted for 47 years against Leonard Peltier, who was denied a review of his trial even after exculpatory evidence emerged for the events of June 26, 1975 on the Pine Ridge (SD) reservation where two f! ederal agents and a Native American lost their lives.
I therefore ap! peal to your supreme authority to pardon this man, now elderly and ill, after nearly half a century of imprisonment.
I thank you in advance for your positive decision, with best regards.
*
Traduzione italiana del testo che precede:
Signor Presidente,
sebbene io risieda lontano dal Suo Paese, sono consapevole dell'ingiustizia che persiste da 47 anni nei confronti di Leonard Peltier, al quale è stata negata la revisione del processo anche dopo che sono emerse prove a discarico per gli eventi del 26 giugno 1975 nella riserva di Pine Ridge (South Dakota) in cui persero la vita due agenti federali e un nativo americano.
Mi appello quindi alla Sua suprema autorità affinché conceda la grazia a questo uomo, ormai anziano e malato, dopo quasi mezzo secolo di detenzione.
La ringrazio fin d'ora per la Sua decisione positiva, con i migliori saluti.


Viterbo, 29 novembre 2022

l'associazione "Respirare" di Viterbo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

1937