il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Dio è con noi

Dio è con noi

(4 Febbraio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Imperialismo e guerra:: Altre notizie

"Il corridoio". Viaggio nella Jugoslavia in guerra

di Jean Toschi Marazzani Visconti

(22 Novembre 2005)

introduzione di Alexander Zinov'ev
La Città del Sole, 2005 - 18 euro


Si tratta delle memorie dell'autrice - che è stata collaboratrice de Il Manifesto, liMes, Avvenimenti, Maiz, ... - di ritorno dai suoi viaggi attraverso la guerra e la disinformazione: nella Repubblica Serba di Bosnia, nel Bihac, nelle Krajine, in Kosovo...

L'autrice non è una militante politica e le interpretazioni che il libro propone - di solito dando la parola ai personaggi di volta in volta intervistati - non chiedono di essere da tutti condivise. Tuttavia IL CORRIDOIO è l'unico "grande" libro apparso sinora, in lingua italiana, sulla tragedia della Jugoslavia dipanatasi dal 1991 in poi. "Grande" sia in senso fisico - il libro, pur in formato tascabile, consta di circa 400 pagine zeppe di dati, informazioni, fotografie,... - sia per la vastità degli argomenti trattati - vi si affronta la crisi dal suo sorgere fino ad oggi, attraversandone tutti i momenti cruciali e soffermandosi anche su aspetti e drammi che la pubblicistica italiana non ha voluto affrontare.

Per illustrare la vastità dell'opera di J.T.M. Visconti si pensi che questo è l'unico libro in lingua italiana finora uscito nel quale si narra in dettaglio, ed accompagnandola con fotografie, la grave vicenda dei musulmani anti-Izetbegovic del Bihac; è l'unico libro in lingua italiana che riporta le parole di Karadzic, estratte da alcune interviste in parte inedite; è probabilmente l'unico libro finora uscito in Italia a riportare le testimonianze dirette di chi ha vissuto la fine della aggressione NATO, nel giugno 1999, sul campo, e vivendo dunque in presa diretta i primi crimini commessi contro la popolazione non albanese in Kosovo-Metohija dopo la fine dei bombardamenti. È, inoltre, uno dei pochissimi libri usciti finora in Italia a documentare i danni causati, oltreché dalle bombe della NATO, anche dalle operazioni di disinformazione strategica che hanno accompagnato 15 anni (ormai) di squartamento della RFS di Jugoslavia: l'autrice fa "nomi e cognomi" delle agenzie di "public relations" implicate, riporta dati e circostanze esatte.

Nel numero di Novembre di Balkans Info, Louis Dalmas scrive: «La nostra amica italiana, la scrittrice e giornalista italiana JTMV, ha appena pubblicato, presso le Edizioni La Città del Sole, un libro notevole intitolato "Il Corridoio - Viaggio nella Jugoslavia in guerra", con prefazione di Alexander Zinoviev. E' un racconto vissuto in oltre una ventina di soggiorni nei Balcani in guerra fra il 1992 ed il 2003, il cui titolo evoca, nel 1992, il corridoio di 800 metri che separava il fronte croato-musulmano da quello dei Serbi. E' illustrato con numerose foto di cui la maggior parte sono state scattate dall'autrice stessa. Un'opera appassionante, sfortunatamante per i nostri lettori ancora in italiano, ma che merita di trovare rapidamente un'editore francese.»

Una più ampia recensione del libro è stata scritta da Enrico Vigna e si può leggere qui: http://www.resistenze.org/sito/se/li/seli5l29.htm

È opportuno che le realta' che in Italia si occupano della Jugoslavia operino per presentare e diffondere questo libro. L'autrice è a disposizione per intervenire ad iniziative di presentazione, le quali possono fornire l'occasione per sviluppare momenti di dibattito su molti aspetti della tragedia jugoslava e della situazione balcanica attuale - ed anche sugli aspetti internazionali più in generale.

Il Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia sta approntando una ipotesi di calendario delle iniziative di presentazione del libro: per informazioni e proposte scrivete all'indirizzo jugocoord@tiscali.it.

Per il CNJ: A. Martocchia

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Coordinamento nazionale per la Jugoslavia»

8907