">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Molot off

Molot off

(4 Febbraio 2011) Enzo Apicella
La rivolta in Egitto infiamma il mondo arabo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

ROMA CAPITALE, BIBLIOTECHE COMUNALI: USI 1912 MANTIENE LO STATO DI AGITAZIONE

CGIL, CISL, UIL E CSA DISATTENDONO LE DECISIONI UNITARIE DELL'ASSEMBLEA SINDACALE DEL 6 MAGGIO

(19 Giugno 2024)

biblioteca

ROMA CAPITALE, BIBLIOTECHE COMUNALI. USI 1912 MANTIENE STATO DI AGITAZIONE (proclamato il 13 maggio 2024) E RIMANE COERENTE CON DECISIONI PRESE UNITARIAMENTE NELLE ASSEMBLEE SINDACALI, per un percorso di pressione e mobilitazione a livello istituzionale, su CARENZA DI PERSONALE (a rischio mantenimento apertura attività culturali e gestione ordinaria nelle biblioteche, se non con l’utilizzo del personale di Zètema,). DECISA ASSEMBLEA IL 21 GIUGNO UNITARIA, PRESSO PIAZZA CAMPITELLI 7, PRESSO DIPARTIMENTO E ASSESSORATO ALLA CULTURA. LE BUROCRAZIE SINDACALI DI CGIL CISL UIL, CSA, ROMPONO ancora una volta, L’UNITA’ FATICOSAMENTE RAGGIUNTA DOPO ASSEMBLEA DEL 6 MAGGIO, ESCLUDONO IL PERSONALE DI ZETEMA DALLA PARTECIPAZIONE AL PERCORSO E SPOSTANO UNILATERALMENTE L’ASSEMBLEA del 21/6 IN ALTRO LUOGO, AL CHIUSO, NEGANDO LA POSSIBILITA’ DI FARE VERA MOBILITAZIONE A TUTELA DI CONDIZIONI DI LAVORO E DI SERVIZIO E SUI PUNTI CRITICI DI PIATTAFORMA SINDACALE CONGIUNTA, PER BLOCCARE OGNI SVILUPPO DELLA LOTTA E “NON DISTURBARE IL MANOVRATORE”, accontentandosi delle promesse SENZA CERTEZZE E TEMPI CERTI, nell’incontro sindacale convocato da ISBCC con l’Assessore Gotor il 18 giugno (presso Biblioteca Marconi).

COSI’ NON SI FA, SI PRENDONO IN GIRO LE DECISIONI DI LAVORATORI E LAVORATRICI IN ASSEMBLEA (20 novembre e quella del 6 maggio, unitaria), SI SPEZZA OGNI LEGAME E SALDATURA POSSIBILE E NECESSARIA, tra personale comunale (rimaste circa 200 dipendenti comunali sui 567 che dovrebbero esserci in organico su 43 strutture bibliotecarie e sede centrale) e personale di Zètema assegnato alle biblioteche (circa 100 persone, che garantiscono la materiale apertura delle biblioteche e le attività di front office, accoglienza, prestito, assistenza ad utenti), SUI PUNTI COMUNI DI PIATTAFORMA RIVENDICATIVA (carenza di organico, piano ristrutturazione e chiusura 21 biblioteche fio al 2026, pianificazione e programmazione attività culturali, nelle sale di lettura, aule studio, biblioteche di nuova apertura per un totale di 60 STRUTTURE…con lo STESSO PERSONALE! RIPRISTINO FINANZIAMENTI TAGLIATI NEL BILANCIO COMUNALE, PER CIRCA 3 MILIONI E MEZZO, PER GARANTIRE ATTIVITA’ ORDINARIE E PER PAGAMENTO RINNOVO CONTRATTO DI SERVIZIO CDS TRA ISBCC – ROMA CAPITALE E ZETEMA, prorogato di due mesi in due mesi, SALUTE E SICUREZZA, RIENTRO PERSONALE BIBLIOTECARIO TRASFERITO FUORI BIBLIOTECHE DOPO PROGRESSIONE DI CARRIERA). Cgil Cisl Uil Csa, VERGOGNATEVI! BOICOTTARE LE NECESSARIE ATTIVITA’ DI DIFESA DI CHI LAVORA E DEL SERVIZIO AL PUBBLICO, PER “NON DISTURBARE” ASSESSORI E MANOVRATORE ALLE SOGLIE DEL GIUBILEO 2025, NON E’ …“CULTURA” IDONEA DI COME SI FA ATTIVITA’ SINDACALE IN MODO SERIO E COERENTE. USI 1912 MANTIENE STATO DI AGITAZIONE (anche dopo primo incontro il 12 giugno alla PREFETTURA UTG, con ISBCC E ZETEMA, interlocutorio con sola sospensione procedura di sciopero ex L. 146 90 E 83 2000) E INVITA A NON FARSI RAGGIRARE DAI SOLITI “GIOCHETTI SINDACALI”AL RIBASSO. Sotto la comunicazione di Usi 1912 e sue strutture, inviata oggi ai soggetti istituzionali, parte integrante del presente comunicato e avviso

Roma, 19 giugno 2024 via e mail

OGGETTO. COMUNICAZIONE DI SOSPENSIONE E RINVIO AD ALTRA DATA, ASSEMBLEA SINDACALE CON ADESIONE E CONVOCAZIONE DA USI 1912, settore ENTI LOCALI e settore C.T.&S., per il personale comunale in servizio presso ISBCC BdR e per personale di società Zètema P.C. srl, utilizzato nelle biblioteche comunali, del 21 giugno 2024, con originario luogo di svolgimento e secondo articoli 20 e 27 Legge 300/1970, presso Piazza Campitelli 7 c/o Dipartimento Attività culturali e Assessorato alla Cultura di Roma Capitale.

MANTENIMENTO STATO DI AGITAZIONE SINDACALE, IN CORSO E PROCLAMATO IN DATA 13 MAGGIO 2024, con sospensione dopo incontro del 12 giugno u.s. presso UTG Prefettura della sola procedura ai sensi art 2 Legge 146 90 e 83 2000.

Si comunica da parte dell'Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 in sigla Usi 1912 , segreteria intercategoriale locale e per settori USI Enti Locali e USI C.T.&S, quanto indicato nell'oggetto della presente nota, di sospensione e rinvio ad altra data, mantenendo lo stato di agitazione sindacale in corso come da comunicazione originaria del 13 maggio 2024, delle assemblee sindacali del giorno 21 giugno 2024, ai sensi artt. 20 e 27 S.L., con originario luogo di svolgimento presso Piazza Campitelli 7, presso Assessorato e Dipartimento Attività Culturali di Roma Capitale, assemblee rivolte sia al personale comunale dipendente e assegnato nelle biblioteche comunali di ISBCC BdR, che per il personale della società Zètema P.C. srl, utilizzato nelle biblioteche comunali.
Ciò, anche alla luce dell'interlocutorio e per nulla rassicurante incontro del giorno 18 giugno u.s, svolto c/o Biblioteca Marconi, che sui vari temi affrontati e già oggetto, della riunione effettuata con Usi 1912 presso la Prefettura UTG, non ha ancora sciolto e risolto i nodi e i disagi, relativi alla effettiva e sollecita copertura finanziaria dopo i tagli nel bilancio di Isbcc , la situazione del rinnovo del CdS tra ISBCC - Roma Capitale e soc. Zètema P.C., sottoposto a proroghe che ne mantengono la natura di precarietà e difficile programmazione e pianificazione, nonchè della grave carenza di personale specie bibliotecari e ISCTS nell'organico di ISBCC, sull'impatto della futura chiusura di 21 sedi bibliotecarie e delle soluzioni tampone finora individuate nei territori, che creano effettivo disagio a chi ci lavora e alla stessa cittadinanza utenza, per il buon andamento ed efficace ed efficiente sviluppo dell'offerta culturale nella città di Roma.

Non si condivide la scelta di altre OO.SS., che rompendo l'unità da creare tra lavoratori e lavoratrici utilizzati nelle biblioteche comunali (dipendenti di Isbcc di dipendenti di Zètema) e disattendendo quanto deciso in assemblea il 6 maggio u.s., hanno indicato la sola variazione di sede per il 21 giugno p.v., SENZA COSTITUIRE QUEI NECESSARI E UTILI PRESUPPOSTI DI UN PERCORSO EFFICACE ED EFFETTIVO DI MOBILITAZIONE DEL PERSONALE, IN MODO UNITARIO E CONGIUNTO, PER LA DIFESA DI CONDIZIONI DIGNITOSE DI SERVIZIO, NONCHE' SUGLI ALTRI PUNTI DI PIATTAFORMA CONCORDATI UNITARIAMENTE, anche con codesta O.S. e la Rsu interna, a seguito dell'assemblea del 6 maggio 2024 presso biblioteca Vaccheria Nardi.
Motivazioni che hanno determinato la proclamazione dello stato di agitazione sindacale e per quanto ci riguarda, la procedura di cui alle leggi 146 90 e 83 2000. Saranno proclamate e indette in altra data, le assemblee di copertura e le iniziative per sbloccare in modo positivo, i punti critici alla base dello stato di agitazione sindacale in corso, dandone a cura del sindacato, con le medesime modalità e procedure di buona prassi ex L. 300 1970, articoli 20 e 27 , come deciso unitariamente in assemblea di lavoratori e lavoratrici e per la tutela degli interessi collettivi diffusi, di natura pubblica per un servizio efficace alla cittadinanza, dandone opportuna e puntuale avviso e indicazione effettiva, nei tempi dovuti.

La componente Rsu aderente a Usi di ISBCC signora Simona Gennari, solo per spirito di unità della figura sindacale eletta e in carica, è abilitata alla partecipazione all'assemblea del 21 giugno, nel luogo deciso unilateralmente, da altre OO.SS, per il solo personale comunale di Isbcc, scegliendo le altre OO.SS. di voler escludere dalla partecipazione il personale di Zètema P.C. srl utilizzato nelle stesse biblioteche comunali, con cui il personale comunale lavora gomito a gomito tutti i giorni per l'erogazione del servizio alla cittadinanza e che, con la sua presenza, garantisce stante la grave carenza di personale, la stessa apertura delle sedi bibliotecarie.
Tanto è doveroso comunicare e avvisare, ai vari soggetti a vario titolo coinvolti in questo percorso e della comunicazione relativa, a tutti gli effetti sindacali, contrattuali e di legge

Trasmette per USI 1912 e rappresentanze interna per i settori coinvolti dallo stato di agitazione plurisettoriale locale in corso a tutela diritti e interessi collettivi diffusi del personale - il segr. intercategoriale locale in carica Roberto Martelli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1177