il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La nostra solidarietà con la lotta dei lavoratori chimici di Porto Marghera

(15 Dicembre 2005)

L'arroganza del Governatore della Region e Veneto Galan sta mettendo in serio rischio il futuro produttivo dell'industria chimica a Porto Marghera.

Centinaia di famiglie si sentono minacciate nella loro sicurezza dal comportameto scellerato di Galan. Infatti, continua a non voler firmare il protocollo d'intesa che permetterebbe alla multinazionale Ineos EVC la trasformazione delle celle a mercurio, per la produzione del cloro, a celle a membrana.

Noi condividiamo e appoggiamo la lotta dei lavoratori chimici i quali,difendendo il loro posto di lavoro garantiscono un futuro alla chimica in Italia.
A rischio non ci sono solamente i 350 lavoratori dell'EVC di Marghera ma il polo produttivo di Mantova e di Ravenna.

Dobbiamo impedire che l'industria chimica lasci l'Italia a causa di scelte miopi.

Chiediamo che vengano rispettati tutti gli accordi fatti dal 2000 in poi e mai rispettati.

Rifondazione Comunista
Coordinamento provinciale
Essere Comunisti

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Lavoratori di troppo»

Ultime notizie dell'autore «Essere comunisti- Area politica del Partito della Rifondazione Comunista»

5374