il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La nostra solidarietà con la lotta dei lavoratori chimici di Porto Marghera

(15 Dicembre 2005)

L'arroganza del Governatore della Region e Veneto Galan sta mettendo in serio rischio il futuro produttivo dell'industria chimica a Porto Marghera.

Centinaia di famiglie si sentono minacciate nella loro sicurezza dal comportameto scellerato di Galan. Infatti, continua a non voler firmare il protocollo d'intesa che permetterebbe alla multinazionale Ineos EVC la trasformazione delle celle a mercurio, per la produzione del cloro, a celle a membrana.

Noi condividiamo e appoggiamo la lotta dei lavoratori chimici i quali,difendendo il loro posto di lavoro garantiscono un futuro alla chimica in Italia.
A rischio non ci sono solamente i 350 lavoratori dell'EVC di Marghera ma il polo produttivo di Mantova e di Ravenna.

Dobbiamo impedire che l'industria chimica lasci l'Italia a causa di scelte miopi.

Chiediamo che vengano rispettati tutti gli accordi fatti dal 2000 in poi e mai rispettati.

Rifondazione Comunista
Coordinamento provinciale
Essere Comunisti

5399