il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Pace, lavoro e libertà

Pace, lavoro e libertà

(16 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Manifestazione nazionale della FIOM

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Contratto Metalmeccanici)

Scioperano le tute blu, Termini Imerese ferma per 8 ore

(9 Gennaio 2006)

Tornano a scioperare le tute blu, per il rinnovo del biennio economico del contratto nazionale di lavoro. Lo sciopero è stato indetto da Fim, Fiom e Uilm. Il braccio di ferro tra sindacati e industriali va avanti da 12 mesi, senza nessun risultato. Le ragioni di questo sciopero avevano fatto affluire a Roma 150.000 metalmeccanici il 2 dicembre scorso.

Le mobilitazioni a sostegno della vertenza contrattuale si sovrappongono all'interno della Fiat alla protesta contro un migliaio di posti di lavoro a rischio. La Fiat corre il rischio di avviare le procedure di mobilità per centinaia di lavoratori, tra cui gli ottocento degli enti centrali, che sono in cassa integrazione fino al 20 febbraio. Il ministro del lavoro, il leghista Roberto Maroni, aveva già rifiutato qualsiasi intervento.

Termini Imerese ha perciò manifestato lunedì per 8 ore. Secondo i sindacati, alla protesta ha aderito il 95% dei lavoratori Fiat e il 100% dei dipendenti delle aziende dell'indotto Lear e Bienne Sud. Un centinaio di persone ha tenuto un picchetto davanti ai cancelli dell'azienda.

Adesione massiccia allo sciopero anche a Siracusa, dove 3.500 metalmeccanici hanno tenuto concentramenti davanti ai cancelli della Erg Sud, della centrale ex Agip e della Esso Augusta, con conseguente blocco anche dell'area chimica. Anche a Catania lo sciopero è stato totale. Vuota la Stmicroelectronics dove i sindacati stimano un'adesione del 90%, che ha coinvolto sia operai che impiegati.

«La risposta in fabbrica - ha commentato Roberto Mastrosimone, della Fiom - indica che i lavoratori non intendono rinunciare a un giusto contratto e che dopo le recenti battaglie hanno ancora voglia di lottare per i propri diritti». Giovanna Marano, segretaria della Fiom Cgil siciliana ha aggiunto: «Il nostro auspicio è che Federmeccanica colga la determinazione dei lavoratori e che già nelle trattative modifichi il suo atteggiamento di chiusura».

A Torino in sciopero per due ore anche i metalmeccanici dello storico stabilimento Fiat Mirafiori. Dalle 10 alle 12 alcuni cortei sono stati organizzati all' interno della fabbrica e una manifestazione si è svolta davanti al PalaTazzoli, dove si svolgono gli allenamenti di sport sul ghiaccio delle Olimpiadi.

Nonostante sia stata programmata una moratoria di due mesi, in vista delle Olimpiadi, in cui non si potrà scioperare, il segretario della Fiom, Giorgio Airaudo ha detto che «i metalmeccanici torinesi vogliono il contratto. Siamo pronti a proseguire le iniziative anche durante le olimpiadi fuori dalle fabbriche». Per Antonio Marchina, segretario generale della Fim torinese, «la riuscita dello sciopero dimostra la ferma volontà dei lavoratori di avere un contratto». Questa volta le tute blu non mollano.

di red

L'Unità 09.01.2006

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Contratto Metalmeccanici»

Ultime notizie dell'autore «L'Unità»

5286