il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Lo stato dell'Unione

Lo stato dell'Unione

(27 Settembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Ancora sul biennio economico del contratto Agenzie Fiscali.

(7 Febbraio 2006)

Sono iniziate negli uffici le consultazioni per approvare l’ipotesi di rinnovo del biennio economico del contratto Agenzie Fiscali. Inutile dire che stiamo assistendo alla solita pantomima per dare il la ad un contratto che da un’analisi anche disattenta, considerare al ribasso è un eufemismo.

Rileggendolo, ci rendiamo conto che “i benefici salariali” sono briciole che non recuperano il baratro economico ormai profondo tra buste paga e costo della vita, con l’aggravante, ad oggi, di 26 mesi di ritardo nell’erogazione degli arretrati e con un biennio economico ormai diventato triennio.

Chiedere un REFERENDUM decisionale e votare NO a questo contratto è un elementare esercizio di difesa dei diritti economici e giuridici dei lavoratori delle Agenzie Fiscali, illusi in questi anni dalle “favole” sui tanti soldi annunciati, ma mai visti e sui percorsi di carriera promessi ma realizzati soprattutto coi ricorsi.

Siamo anche distanti da chi saltella tra il “Vogliamo questo contratto” di ieri e il “Non è questo il contratto che volevamo” di oggi quando la differenza tra quello siglato e quello su cui ci si mobilitava è di 1 euro (115 euro invece di 116 euro) e l’unico “insuccesso” è il permanere della detrazione sulla malattia. Diritto eroso indubbiamente ma le assenze complessive per malattia nelle Agenzie riguardano il 2-3% dei dipendenti ed escludendo chi si ammala per più di 15 giorni la detrazione riguarda ancora meno personale.

Questo incessante abbaiare per il mancato recupero della detrazione sulla malattia ci sembra strano da chi con solerzia ed enfasi ha firmato il primo contratto Agenzie Fiscali con una sequela impressionante di diritti negati ai lavoratori: dalle sanzioni disciplinari farcite di sospensioni varie sino al licenziamento con o senza preavviso, dalla negazione del diritto di assemblea ai delegati RSU non di maggioranza, alla precarietà non sanata eccetera, eccetera….
Quei diritti valevano di meno della detrazione sulla malattia?

Ne vogliamo parlare… a prescindere?

COBAS Pubblico Impiego
Finanze e Agenzie Fiscali
aderente alla Confederazione COBAS

5176