il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro mutuo mori

Pro mutuo mori

(19 Settembre 2009) Enzo Apicella
In un attentato a Kabul, sono colpiti due blindati italiani, uccidendo 6 parà della Folgore

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

  • 11 Dicembre 2019 - Milano
    Guerra permanente e rivolta sociale
    Ruolo e presenza militare dell’Italia
    Libano, Iraq, Iran, Kurdistan e….

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

18 Marzo 2006: la guerra continua, il fascismo avanza

Volantino distribuito al presidio in detto dall'officina 26 settembre a Bassano per il 18 marzo

(19 Marzo 2006)

Ricorre il terzo anno di guerra contro l’Iraq: gli americani lo festeggiano sferrando un attacco in grande stile contro la resistenza sunnita del nord del paese.

Echeggiano voci di nuove guerre preventive; in Palestina i compagni dell’FPLP vengono deportati in Israele.

A Milano 38 arresti per la manifestazione di sabato scorso; sono gli antifascisti scesi in piazza per impedire ai fascisti, attuali alleati di Berlusconi e del centro-destra, di sfilare impuniti. Nessun arresto e nemmeno un fermo tra i fascisti, esibivano saluti romani, slogans e bandiere nazi-fasciste, messe anche in evidenza dalle riprese televisive.

L’Unione e i suoi alleati fanno a gara con la destra nel denunciare l’inopportunità politica della manifestazione antifascista, condannando gli episodi di antifascismo militante; così come criminalizzano la resistenza contro l’occupazione americana, usando il binomio “no alla guerra no al terrorismo”.

LA STORIA DOVREBBE INSEGNARE QUALCOSA!!!!!!

Isolare gli antifascisti così come prendere le distanze dalla resistenza irachena e palestinese allora come oggi significa spianare la strada alle forze guerrafondaie e neo-fasciste.

Noi oggi ci schieriamo a fianco di tutte quelle giovani e quei giovani studenti, operai, proletari che hanno tenuto alta la bandiera dell’antifascismo e della Resistenza e per questo sono stati repressi; a fianco di chi combatte l’aggressore sionista e Americano in Iraq come in Palestina

LIBERTA’ SUBITO PER GLI ANTIFASCISTI ARRESTATI
VIA LE TRUPPE DALL’IRAQ


Per la difesa della resistenza oggi come allora

Bassano 18/03/06

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

2518