il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Addio compagne

Addio compagne

(23 Febbraio 2010) Enzo Apicella
Il logo della campagna di tesseramento del prc 2010 è una scarpa col tacco a spillo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Bertinotti: venditore d’illusioni

(23 Marzo 2006)

E’ un gran peccato, per Bertinotti, non aver saputo resistere agli inviti delle Sirene capitalistiche.

A differenza di Ulisse, egli, è destinato a sparire nell’oblio, non prima però, di essere deriso da quelle stesse idee che in gioventù combatteva.

La mediocrità è la nostra piaga verso la quale, non prestiamo molta attenzione.

Ancora una volta si spacciano per “nuove” idee che in realtà ben conosciamo e che fanno parte del bagaglio culturale dei marxisti.

Ancora una volta in nome di “verità assolute” si svendono gli interessi di classe per accettare il ruolo di servi e/o cani da guardia della classe dominante.

Ancora una volta i comunisti devono riprendere il loro cammino da dove è stato abbandonato da quanti hanno cambiato strada.

Al di là di ciò che predicano questi moderni venditori di illusioni, le precise leggi economiche capitalistiche producono tutti i disastri che vediamo ogni giorno e, allo stesso tempo, ci aiutano a capire che solamente con la sconfitta di quest’ anarchia produttiva l’ umanità avrà un futuro.

Non c’è libertà, democrazia, pace, sviluppo, uguaglianza, futuro per nessuno se non andiamo oltre la proprietà privata dei mezzi di produzione.

Solamente la classe antagonista alla classe capitalista ha la possibilità di superare il modo di produzione odierno.

Ribadiamo questi principi perché i comunisti sanno che ogni ordinamento sociale è figlio di precise leggi economiche.
Noi non abiuriamo la concezione materialistica della storia.

“…le cause ultime di ogni mutamento sociale e di ogni rivolgimento politico vanno ricercate non nella testa degli uomini, nella loro crescente conoscenza delle verità eterne e dell’eterna giustizia, ma nei mutamenti del modo di produrre e di scambio; esse vanno ricercate non nella filosofia, ma nell’economia dell’epoca che si considera.”
Così scriveva F.Engels nell’Antiduhring.

Le ultime esternazioni di Bertinotti sono, da un lato delle abiure,e dall’altro mere illusioni che vanno combattute affinché producano meno danni possibili a tutti noi.

Mestre,22/03/06

Lucio Miotto

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Dove va Rifondazione Comunista?»

Ultime notizie dell'autore «Lucio Miotto»

6725