il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Sanità... I have a dream

Sanità... I have a dream

(12 Settembre 2009) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dalla parte di Cuba)

Lettera aperta alle associazioni di solidarietà con Cuba

Un invito alla riflessione e alla discussione da parte del "Comitato 28 Giugno"

(1 Aprile 2006)

Ci auguriamo tutti, dal 10 aprile in poi, di dover fare i conti con un governo diverso da quello di Berlusconi. La subalternità italiana all’amministrazione USA, ha fatto sì che le relazioni economiche e diplomatiche tra Italia e Cuba siano state condizionate negativamente da questo fattore. Contemporaneamente è ampiamente prevedibile una nuova escalation USA contro Cuba.

Vorremmo auspicarci che il nuovo governo di centro-sinistra introduca, su tutta l’agenda internazionale, incluso il capitolo Italia-Cuba, una discontinuità con la politica seguita dal governo Berlusconi. Sappiamo però che potrebbe non essere così e che comunque non possiamo darlo per scontato.
Ciò significa che l’attività di informazione e solidarietà con Cuba dovrà andare avanti a tutto campo cercando di condizionare le scelte del nuovo governo e vigilando affinché non emergano posizioni o iniziative ostili all’esperienza rivoluzionaria di Cuba. La posizione ufficiale dei DS e della Margherita o la presenza nella coalizione dei Radicali e dello SDI, devono indurci ad essere molto attenti e pronti alla mobilitazione. Al tempo stesso dobbiamo operare affinché la solidarietà con Cuba conquisti nuovi settori e diventi più incisiva.

Il ragionamento che abbiamo seguito in questi anni si è rivelato corretto. L’aver compreso che negli atteggiamenti verso Cuba esistono livelli diversi tra loro (solidarietà, amicizia, rispetto) e l’aver modulato l’iniziativa tenendo conto di questa diversità di atteggiamento, ci ha spinto a ragionare in termini diversi sul come agire per ampliare il fronte di solidarietà con Cuba in Italia.
Si tratta di mettere in campo una iniziativa politica e culturale che raggiunga settori più vasti dei militanti e degli attivisti delle varie associazioni di solidarietà con Cuba. Da un lato questo lavoro può farci superare l’idea che “Cuba sia un problema solo dei comunisti”, dall’altro può creare le condizioni di una corrente di opinione non ostile all’esperienza politica cubana capace di interdire eventuali azioni ostili del nuovo governo italiano.

Di questo e su questo vorremmo confrontarci con tutte le realtà associative o le individualità impegnate in vario modo nella solidarietà con Cuba. Ad esempio esiste concretamente il problema di come far crescere la campagna per la liberazione dei Cinque patrioti cubani che, come abbiamo verificato, incontra maggiori resistenze o disattenzione rispetto alla Campagna contro il Blocco.
Esiste il problema di una manipolazione mediatica ostile e sistematica contro Cuba sui principali quotidiani. Esistono probabilmente altre questioni che richiederebbero una riflessione comune.
Proponiamo dunque di aprire un percorso di confronto aperto ed unitario sul come agire nella solidarietà con Cuba, al quale sarebbe importante che partecipassero un po’ tutti.

Vogliamo infine segnalare con questa lettera aperta i due appuntamenti che ci vedranno impegnati nei prossimi mesi come esperienza specifica del Comitato 28 Giugno “Difendiamo Cuba”.
- Il terzo anniversario della nascita del Comitato che celebreremo come al solito con un SIT IN mercoledì 28 giugno sotto l’ambasciata statunitense a Roma per la libertà dei Cinque, contro il terrorismo di stato USA e contro il Blocco e poi con una festa ed una cena sociale in serata;
- Il secondo Forum internazionale “Cuba e America Latina, l’alternativa possibile” che si terrà il 27 e 28 ottobre probabilmente a Roma.

Ci teniamo a ricevere le valutazioni e le eventuali proposte sui temi sollevati dalla lettera aperta.

Il Comitato 28 Giugno “Difendiamo Cuba”
www.cuba28giugno.org; info@cuba28giugno.org

6817