il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La fatalità dominante

La fatalità dominante

(26 Novembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

5-6 maggio sciopero dei ferrovieri per la sicurezza e contro i licenziamenti politici

(27 Aprile 2006)

CI DISPIACE VERAMENTE . . .

Pensavamo che la grande riuscita dello sciopero nazionale del 5 aprile 2006 inducesse il Gruppo FS ad un ripensamento circa il licenziamento di Dante De Angelis.

Così non è stato.

Pensavamo che oltre cento firme di parlamentari della vecchia legislatura inducessero la nostra Azienda al ritiro del suo licenziamento e di quelli "comminati" ai due capitreno e ai due macchinisti a seguito della trasmissione Report del novembre 2003.

Così non è stato.

Pensavamo che le dichiarazioni a sostegno dei nostri colleghi da parte di molti dirigenti di partito ed uomini di cultura potessero far riflettere i "nostri" dirigenti aziendali.

Così non è stato.

Pensavamo che l'aver molte A.S.L. in Italia evidenziato come il famigerato "pedale" fosse inutile ed anzi dannoso per la sicurezza (distogliendo potenzialmente l'attenzione del pdm dai propri compiti di guida) potesse far ravvedere le Ferrovie circa il suo utilizzo.

Così non è stato.

Pensavamo che la denuncia di alcune Procure italiane dovesse fermare con la forza della Legge l'installazione del suddetto pedale.

Così non è stato.

Evidentemente, abbiamo pensato troppo, e male !!!

Per il Gruppo FS, denunciare ai propri superiori e alla pubblica opinione le cose che non vanno in tema di sicurezza dei viaggiatori è sinonimo di tradimento della "fiducia aziendale" , dal quale difendersi con i licenziamenti !!!

Il loro è un atteggiamento grave, lesivo dei nostri diritti di lavoratori e di cittadini, abitanti un Paese dove la libertà di parola è un diritto costituzionalmente garantito.

I nostri genitori ed i nostri nonni non si sono battuti perché si arrivasse a tanto !!!

Per difendere i nostri diritti democratici, perchè si riassumano i colleghi licenziati, non ci rimane che continuare nella nostra azione di "convincimento" della dirigenza aziendale..

Ci dispiace veramente che il Gruppo FS pensi di poter uscire da questa situazione prendendo i lavoratori per paura o stanchezza !!!

SCIOPERO NAZIONALE DI 24 ORE, DALLE ORE 21.00 DI VENERDI' 5 MAGGIO ALLE ORE 21.00 DI SABATO 6 MAGGIO 2006 PER L'ESERCIZIO ED I SETTORI COLLEGATI;

L'INTERA GIORNATA DI SABATO 6 MAGGIO PER UFFICI, OFFICINE ETC.

NON PERMETTEREMO CHE I COLLEGHI NON RIPRENDANO IL LORO POSTO DI LAVORO ACCANTO A NOI !!!

INVITIAMO I COLLEGHI, GLI ATTIVISTI, I DELEGATI RSU ED RLS, TUTTI I SINDACATI A FARE LA PROPRIA PARTE IN QUESTA BATTAGLIA. PERCHE' LA VITTORIA SARA' DI TUTTI NOI ! ! !

Roma 26 aprile 2006

DIRETTIVO NAZIONALE SULT-FS

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Di lavoro si muore»

Ultime notizie dell'autore «Sindacato Unitario Lavoratori Trasporti»

7761