IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o6568

 

Nelle mani di Prodi

Dalla padella alla brace

(3 Maggio 2006)

Cacciamo Berlusconi e la sua banda, Berlusconi deve andarsene, via i fascisti dal potere e bla..bla...bla...

Tutte queste cazzate le abbiamo sentite durante la campagna elettorale.
Ci siamo fatti il "mazzo" per portare al potere uno che non ha mai rappresentato i lavoratori e le masse e dobbiamo assistere ancora una volta ai soliti sporchi giochi di poltrone.

Adesso sono tutti la' a sbranarsi come lupi per qualche ministero o giu' di li'.

Che vada a quel paese l'abolizione della legge 30, il ritiro dei soldati e bla...bla...bla.... Altre cazzate della campagna elettorale.

Si profilano all'orizzonte i nomi dei probabili ministri: Treu al lavoro, Bindi alla sanità, Mastella alla difesa e bla...bla...bla...
E' vero al peggio non c'e' mai fine.

Sul versate sindacale una nota di merito alla Cgil che, almeno per il momento, è ferma sulla sua posizione in merito alla ormai famigerata legge 30.
E' sola in questa battaglia conoscendo la coerenza della Uil e della Cisl.
Sentir dire che il nuovo segretario della cisl e' uno che ha sempre difeso i lavoratori (affermazione di Vespa in porta a porta del 2 maggio) viene il voltastomaco.
Se poi, sempre in quella trasmissione, vediamo Giordano (Prc) e Treu (Margherita) vicini sia di posto che sulle posizioni antilavorative viene da piangere. Ora che ricordo bene... Era Fassino con la faccia di Giordano.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove va il governo Prodi»

3640