il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Consigli sul fine settimana

Il consiglio di Enzo Apicella

(25 Giugno 2006) Enzo Apicella
Il 25 e il 26 giugno vota NO al referendum costituzionale sulla "devolution"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Salviamo la costituzione della nostra Repubblica

Votiamo no al referendum del 25 e 26 giugno

(26 Maggio 2006)

Quest'anno si festeggia il sessantennio della Repubblica Italiana.
La Repubblica è nata dalla Resistenza al fascismo ed al nazismo, e la sua Costituzione ha recepito i valori fondamentali delle grandi forze politiche antifasciste : democrazia, solidarietà, diritto al lavoro, diritti sociali, uguaglianza.

Nella scorsa legislatura, con una legge votata a maggioranza, è stato deciso di cambiare ben 55 articoli della Costituzione.

Non siamo d'accordo, non ci va bene un Primo Ministro onnipotente, non ci va bene che si metta a rischio l'unità e la coesione della nazione con la “devolution“: salute, scuola e sicurezza devono restare diritti universali e garantiti dappertutto.

Ora su questa legge devono decidere i cittadini : abbiamo infatti chiesto il referendum, raccogliendo quasi un milione di firme.

E' importante andare a votare : non occorre, per la validità del referendum, una quota minima di partecipanti, CHI VA A VOTARE DECIDE.

CGIL-CISL-UIL invitano le lavoratrici ed i lavoratori, le pensionate ed i pensionati, le cittadine ed i cittadini tutti a VOTARE NO:

UN NO PER DIFENDERE LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA NATA DALLA RESISTENZA,

UN NO PER LA DEMOCRAZIA ED I DIRITTI SOCIALI.

CGIL-CISL-UIL

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «No alla devolution - difendere la Costituzione»

6904