">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro mutuo mori

Pro mutuo mori

(19 Settembre 2009) Enzo Apicella
In un attentato a Kabul, sono colpiti due blindati italiani, uccidendo 6 parà della Folgore

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

Il palco della guerra e le piazze antimilitariste

(31 Maggio 2006)

Nonostante le formali dichiarazioni di pacifismo il nuovo governo ha deciso di confermare la parata militare del prossimo 2 giugno. Una parata introdotta proprio per esaltare il militarismo crescente delle classi dirigenti italiane tanto in politica estera che in quella interna.
Dietro il fumo propagandistico il nuovo governo sembra voler ribadire tale scelta politica. Infatti non solo si festeggia con armi e carri armati la festa della repubblica in un paese che continua a partecipare all’occupazione dell’Iraq e di altri paesi, ma si rinnova anche la politica “interventista” verso l’esterno.
Il promesso ritiro della missione in Iraq si sta già profilando come una vera e propria truffa ai danni di quelle istanze pacifiste che questo stesso governo sostiene di voler rappresentare. La missione italiana in Iraq verrà infatti “trasformata” il che vuol dire che cambieranno le percentuali tra militari e civili presenti in Iraq per tutelare gli interessi del capitalismo italiano. Intanto si profila addirittura un aumento della presenza militare in Afghanistan dove la crescente resistenza sta infliggendo durissimi colpi alle truppe di occupazione come già avviene in Iraq. All’orizzonte si profila la nuova aggressione all’Iran preparata da una martellante campagna da cui il nuovo governo non si dissocia.…..

Il 2 giugno le realtà di movimento che continuano ad opporsi al militarismo intendono contestare la parata militare a Roma e produrre iniziative per la smilitarizzazione del territorio e contro la guerra in tutta Italia.
Il passaggio del 2 giugno sarà la preparazione verso un'altra giornata di mobilitazione prevista per il 30 giugno giorno in cui il Parlamento dovrà decidere il rifinanziamento della missione di guerra in Afghanistan ed in altre parti del mondo.

FACCIAMO SENTIRE LA VOCE DI CHI CONTINUA AD OPPORSI ALLA GUERRA
NON FORNIAMO ALIBI AL NUOVO GOVERNO NELLA SUA POLITICA DI SOSTEGNO AL MILITARISMO
RIBADIAMO LA RICHIESTA DEL RITIRO IMMEDIATO E SENZA CONDIZIONI DELLE MISSIONI DALL’IRAQ E DALL’AFGHANISTAN.

PARTECIPIAMO ALLA MOBILITAZIONE DI ROMA DI CONTESTAZIONE DELLA PARATA MILITARE DEL 2 GIUGNO.

locandina 2 giugno

Comitato napoletano contro la guerra

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

Ultime notizie dell'autore «Comitato contro la guerra – Napoli»

7360