">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Addio compagne

Addio compagne

(23 Febbraio 2010) Enzo Apicella
Il logo della campagna di tesseramento del prc 2010 è una scarpa col tacco a spillo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Sull'emergenza microclima nella sede di Risorse per Roma in Via degli Archivi
    Richiesta provvedimenti a tutela salute e sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici
    (18 Luglio 2024)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Memoria e progetto)

    Lettera al compagno Bertinotti

    epistola militante sul senso della vergogna!

    (2 Giugno 2006)

    Compagno Bertinotti,
    ti scrivo questa lettera sperando che tu mi voglia rispondere.

    So che sei molto impegnato nella tua nuova carica istituzionale, ma sicuramente troverai un minuto per leggere ed un minuto per rispondere.
    Del resto sei sempre così cortese con tutti, addirittura con i fascisti sei deliziosamente affabile, che non ho dubbi tu lo sarai anche con me.

    Volevo chiederti due cose:
    1- che impressione ti ha fatto assistere dalla tribuna d’onore alla sfilata del 2 giugno?
    Nel senso: hai mai pensato, almeno per un secondo, di trovarti nel posto sbagliato?
    2- hai mai conosciuto la vergogna? (lo dico senza presunzione: io stesso tante volte l’ho provata nella mia vita, se questo ti può aiutare a non irrigidirti con me)
    Ho provato a mettermi al posto tuo per un attimo ma mi sono subito rialzato.

    Mi sono risposto che c’era qualcosa che non quadrava: dovevo stare dalla parte degli offesi.
    Sai dove sono andato con la mente?
    Mi sono messo a fare il controcorteo che da Castel S.Angelo arriva a Largo Argentina.
    Uno di quei cortei che piacevano tanto a te, ti ricordi?
    Io non sono un pacifista come te, ma non ho mai creduto alle guerre imperialiste mascherate da missioni di pace (tantomento alla variante della guerra umanitaria cara ai tuoi camerati dell’Ulivo), nè alle sfilate di potenza stile guerra fredda.
    Sono un comunista come tanti, uno di quelli che ancora legge Marx ed è convinto che Lenin serva a rovesciare il sistema piuttosto che a sedervici sopra.
    Sono un comunista come tanti, uno di quelli che quando pensa a Gramsci pensa all’antifascismo.

    Lo sai la federazione romana del tuo partito quale manifesto elettorale ha sottoscritto in vista del plebiscito amministrativo a Veltroni, sindaco di tutti?
    Ti cito testualmente, sennò pensi che ti prendo in giro:” mentre a Roma sono state spostate in 5 anni 8000 persone dagli insediamenti abusivi e chiusi decine di campi Rom, il governo Berlusconi di cui Alemanno è stato ministro, ha consentito arrivi indiscriminati senza regole e controlli alle frontiere” (se vuoi ragguagli visivi, puoi collegarti al sito www.arcipelago.org)”.
    Volevo chiederti se pure adesso che hai letto non provi un pò di affanno, un senso di riprovazione per quello che hai fatto, demolito, lacerato, producendo una massa informe di militanti gandhiani allo sbaraglio.
    Spero di non averti appesantito la giornata: credo di no, visto che riesci amabilmente a negare a te stesso anche l’evidenza di un abbaglio.
    Affettuosi saluti

    www.mercantedivenezia.org

    francesco fumarola

    4652