il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Consigli sul fine settimana

Il consiglio di Enzo Apicella

(25 Giugno 2006) Enzo Apicella
Il 25 e il 26 giugno vota NO al referendum costituzionale sulla "devolution"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

No allo stravolgimento della Costituzione e dei valori della Repubblica

Appello per il referendum del 25 e 26 giugno 2006

(11 Giugno 2006)

I più anziani di noi hanno militato in schieramenti contrapposti, altri hanno avuto esperienze politiche, istituzionali e professionali le più diverse, ma tutti continuiamo a riconoscerci in un comune sentire: quello di considerare la Costituzione, con i suoi valori e le sue regole, riferimento primario e necessario per l’unità della Nazione, custode privilegiata di diritti e di doveri ben saldi sulle fondamenta della solidarietà, a difesa di tutti gli Italiani contro ogni arroganza e ogni tornaconto.

Di fronte al cinico ed unilaterale stravolgimento dell’ordinamento democratico costituzionale, oggi sentiamo forte il dovere civico di invitare tutti i padovani che a quei valori si richiamano, indipendentemente da ogni appartenenza politica, a pronunciare il loro “NO” più deciso in occasione del Referendum fissato per il 25 e 26 Giugno prossimi.

Un “NO” da esprimere in una consultazione che, per la posta in gioco, non può e non deve essere sottovalutata e che, viceversa, può e deve aprire, una volta cancellate le inaccettabili modifiche imposte nel 2005 ( pensiamo alle diversità fra Regione e Regione in materia di sanità, scuola e polizia), un percorso sereno e condiviso che, laddove se ne ravvisino opportunità e condizioni, ammoderni la nostra Repubblica senza alterarne i principi e le tradizioni migliori.

Giugno 2006

Luigi Gui, Altichieri Luciano, Angelini Maurizio, Armano Elio, Balduino Armando, Basalisco Sergio, Bastianello Marina, Bedin Tino, Bellon Albino, Benincà Paola,Benvegnù Paolo, Berto Massimo, Bianchi Bianca, Bianchi Camillo,Bicciato Francesco, Bisello Dario, Bonomo Stefano, Bortoli Mauro, Boscagli Alberto,Boselli Milvia, Brandalise Adone, Briseghella Lamberto, Bugarella Pierpaolo, Busetto Franco, Bussotti Renzo,Buson Antonella, Calimani Eugenio, Capovilla Guido, Carlassare Lorenza, Carrai Marco, Cassol Alberto, Centro Studi Ettore Luccini, Ceolin Carlo, Colasio Andrea, Cum Nello, Curi Umberto, D’Ascanio Claudio, Dal Piaz Vittorio, Dal Zio Fulvio, Danieli Gian Antonio, De Biasio Calimani Luisa, Decima Franca, Fabris Giuseppe, Faverin Giovanni, Feltrin Francesco, Fiorot Dino, Fontana Cristina, Fumian Carlo, Gaffuri Edoardo, Galante Severino, Gallo Gianni, Gambato Stefano, Gabelli Gilberto, Giaretta Paolo,Lanaro Silvio, Lenci Giuliano,, Manzato Sergio,Maran Bruno, Marangon Vittorio, Marchesini Giovanni, Martini Teresa, Mazzocco Alberto, Melanotte Pier Luigi, Mengaldo Pier Vincenzo, Michelini Paolo, Milanesi Vincenzo, Miotto Margherita, Molinari Rosetta, Miozzo Renzo, Mostacciolo Maria Luisa, Mura Paola, Muraca Ilio, Naccarato Alessandro, Nalesso Giovanni, Nitti Donato, Olivi Marcello, Parenzo Gianni, Pasini Luigi, Pasqualotto Piergiorgio, Passi Mario, Passi Lucio, Pegoraro Emilio,Pescara Renato, Petter Guido, Prezioso Antonio, Renzi Lorenzo, Rigoni Stern Mario, Romanato Mirko, Ronchitelli Ennio, Roverato Giorgio, Ruffini Daniela, Ruzzante Piero, Scantamburlo Dino, Saonara Chiara, Sartori Boris, Sartori Franca, Segato Giorgio, Simonaggio Ilario, Tinazzi Giorgio,Tessari Alessandro, Tessari Franca,Tognazzi Dolores, Toniolo Daniele,Tosi Giorgio, Valgimigli Paola, Vanelli Laura, Ventura Angelo, Vitantonio Carla, Zampieri Umberto, Zan Alessandro, Zanonato Flavio, Ziron Stelvio, Zulian Tito.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «No alla devolution - difendere la Costituzione»

9275