il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Banksters

Banksters

(13 Novembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro:: Altre notizie

Piombino Dese (PD): assemblea alla Superior

Comunicato Stampa di "Lavoro Società - Cambiare Rotta"

(23 Settembre 2002)

Il 9 settembre alla Superior, una delle fabbriche più grosse per la produzione di abbigliamento, sita a Piombino Dese, la Cisl ( Sindacato maggiormente rappresentativo in azienda ) ha convocato una assemblea a norma di statuto per presentare, agli iscritti e ai lavoratori/trici simpatizzanti, il loro punto di vista sul Patto per L’Italia.

Relatori Renato Sbrizza della Femca Cisl di Padova e Bosco Danilo della segreteria CISL di Padova erano presenti circa 70 lavoratrici/tori.

L’inizio della presentazione, anche per le parole pronunciate dai due funzionari , inneggianti alla democrazia, lascia presagire una assemblea, anche se di parte, democratica dove le lavoratrici/tori possano esprimere il loro parere.

“Noi siamo democratici ci confrontiamo con tutti e con tutti i governi”
Sono le parole con cui Bosco apre l’assemblea.


Alla fine della relazione introduttiva viene data la parola ai lavoratori, passa un po’ di tempo ma nessuno interviene, visto che nessuno si pronunciava, una lavoratrice, iscritta alla Filtea Cgil, che aveva partecipato all’assemblea come molte altre della Cgil, anche per comprendere le motivazioni che avevano indotto la Cisl a firmare questo pessimo accordo , Maria Scquizzato, chiede, vista l’aria apparentemente democratica, la possibilità di parlare. Possibilità che subito le viene negata da una iscritta alla Cisl con anni di esperienza Sindacale alle spalle, affermando

“Che quella era un assemblea dove solo le iscritte Cisl avevano la possibilità di parlare e nessun altro”.

A questo punto visto che l’ordine del giorno esposto dalla Cisl non conteneva nessun limite di partecipazione rivolto alle iscritte Cgil e tantomeno il divieto di parola, la lavoratrice comunica all’assemblea che avrebbe abbandonato l’aula, sottolineando la sua contrarietà per questo comportamento ritenuto antidemocratico, e faceva notare alla platea la scarsa democraticità di chi sottoscrive accordi, per nome e per conto dei lavoratori tutti senza coinvolgerli, senza consultarli sia prima che dopo la firma. A quel punto moltissime altre lavoratrici abbandonano la sala seguendo l’esempio di Maria, l’unica ad aver avuto il coraggio di rivendicare il diritto di una vera democrazia sindacale, dove i lavoratori possano contare sulle decisioni dei vertici.

Chiediamo quindi urgentemente che alla Superior si tenga una assemblea con la partecipazione di Cisl e Cgil aperta a tutti i lavoratori e che vi sia la possibilità di esprimere la propria opinione liberamente e soprattutto che sia consentita l’effettuazione di un Referendum su questo pessimo accordo. Sempre che ai termini democrazia e sindacato dei lavoratori si voglia dare ancora un valore vero e non farle rimanere solo parole... parole... parole...

19 settembre 2002

I compagni di “Lavoro Società - Cambiare Rotta Area Programmatica della Filtea Cgil - Padova”

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie dell'autore «Lavoro Società - Cambiare Rotta»

8901