il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Movimento    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Archivio notizie:: Altre notizie

La Sandonà burattina e reazionaria ancora una volta non si è smentita.

(6 Settembre 2006)

Credeteci non avremmo proprio voluto esprimerci ma tutto ha un limite e francamente siamo sollevati che agosto sia passato!!
Sì, perché la città, sprovvista di argomenti seri di cui discutere, per tutto il mese si è attorcigliata in una serie infinita di “fatti di cronaca politica” di molto alto livello…. Il tutto con la compiacenza della stampa locale e di alcuni “autorevoli amministratori pubblici”.
Dunque questi sono stati gli oggetti di tanta discussione: Piazza 4 novembre diventa il Bronx, la via Anelli sandonatese , si riempie di extracomunitari ubriachi schiamazzanti e la limitrofa via Ancillotto è invasa dalle pantegane…..Alla Casa di Cura gli infermieri musulmani si ribellano alla caposala donna….Le donne islamiche coperte dal burqa invece rischiano la vita perché i medici non riescono a visitarle bene e a fare la diagnosi.
Questo è il filone extracomunitari; tralasciamo, per problemi di spazio, quello delle multe al Primo Cittadino che continua a parcheggiare in divieto di sosta ……
In questo tripudio di idiozie si inseriscono gli autorevoli rappresentanti politici che si sprecano nell’esternare i loro punti di vista, danno consigli e richiamano all’osservanza delle regole italiche e cristiane; leghisti e fascisti incitano all’odio razziale e religioso e si scomoda perfino l’Assessore alla Sanità veneta che impugna la normativa sulla deontologia medica ( Sì, proprio lui che sta nutrendo la sanità privata a scapito della pubblica ,riducendo ospedali e posti letto). Ma si sa, gli stranieri fanno ODIENS ed anche se si inventano un po’ di bufale sulla loro pelle non si rischia di essere citati per danni e la propaganda è comunque garantita a basso costo.
Nonostante le smentite e l’evidenza della realtà, sulla stampa la romanza continua indisturbata.
Ci sorge spontanea qualche domanda:
1 Perché si rincorrono le bufale gonfiate e non si parla di fatti veri e di problemi reali?
2 Perché parlare dei negozi stranieri(dotati tutti di regolare licenza rilasciata dal Comune) e non si considerano i diversi locali pubblici che danneggiano la vita e il sonno di chi paga regolarmente l’ICI e le tasse?
3 Perché l’Assessore ai servizi sociali non ci spiega perché non trova il denaro per mettere a norma l’unico bagno con l’unico WC del Centro Anziani di Via Risorgimento, di proprietà comunale?
4 Perché non si parla della annunciata speculazione edilizia di cui sarà oggetto la zona Iutificio, con migliaia di metricubi destinati a cementificazione selvaggia (tributo dovuto per la campagna elettorale del centrodestra)?
5 Perché nella stampa non si legge delle interminabili liste d’attesa per visite,esami, al Pronto Soccorso e dei troppi studi medici privati, dove la deontologia NON VALE, e si sborsano centinaia di euro senza fattura? Su tutto questo gli Istituzionali Leghisti non hanno nulla da dichiarare?? I Consiglieri del Centrodestra non hanno nulla da dire sugli sprechi festaioli (medioevali e non solo) che la loro Giunta si concede e che Loro stessi avvallano alzando la mano in Consiglio?
Per non parlare di tassa sui rifiuti, di servizi scadenti e mancanti e di molto altro…….
Tutti fatti veri questi!! Come si può notare non serve arrampicarsi sugli specchi per trovare da scrivere ….. Ma si sa, la libertà di espressione non è poi così scontata.

Gruppo Consigliare Prospettiva Comunista Sandonà.
Collettivo Comunista 'B.BRECHT' del Veneto Orientale

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Collettivo B.Brecht del Veneto Orientale»

4189