il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Stefano Gugliotta

Stefano Gugliotta

(11 Maggio 2010) Enzo Apicella
Dopo che le tv hanno trasmesso il video di Stefano Gugliotta che viene pestato immotivatamente dalla polizia e poi arrestato per "resistenza a pubblico ufficiale", il capo della polizia Manganelli "dispone una ispezione".

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Solidarietà agli indipendentisti sardi

(1 Novembre 2006)

Esprimiamo solidarietà ai compagni sardi di A Manca pro s'Indipendentzia e denunciamo l'accanimento giudiziario a cui sono soggetti. Inoltre dobbiamo protestare contro la deportazione a cui sono sottoposti questi compagni incarcerati, pratica già tristemente famosa a cui sono condannati i militanti delle organizzazioni basche dallo Stato spagnolo e francese.

L'Italia è stato un paese colonialista, anche se questa storia viene sempre più spesso occultata. Oggi vi un nuovo neo-colonialismo, sposando la strategia europeista della UE, che si vuol giustificare tramite l'affrancamento dall'imperialismo Usa, ma che ne riproduce uno autoctono. Il protagonismo delle nostre forze armate e dei settori politici che lo sostengono sono segnali inquietanti, che sviliscono la nostra Costituzione. Costituzione che sanciva il ruolo pacifico dell'Italia e il suo ripudiare quel tristemente interventismo ereditato dal ventennio più buio che ha vissuto il nostro paese.

Ci si dimentica tuttavia che anche sul proprio territorio vi è stato un colonialismo, che non ha risparmiato l'utilizzo dell'esercito. E' il caso della Sardegna, nazione che ha sempre espresso nelle sue componenti popolari il desiderio di indipendenza, non dettata da uno stupido e miope nazionalismo, ma dal reale desiderio di rompere quella dominazione a cui sono stati sottoposti i sardi. Oggi è doveroso per ogni italiano difendere l'agibilità politica delle organizzazioni popolari indipendentiste sarde, e far si che si interrompa questa campagna di criminalizzazione a cui sono sottoposti i loro compagni e compagne.

Diego Negri - Coordinatore cittadino-PdCI Bologna
Carlos Venturi - Coordinatore FGCI-Bologna
Redazione Cento-Passi (www.cento-passi.it)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Ultime notizie dell'autore «Comunisti Italiani»

6358