il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Uno dei due ha la dentiera

Uno dei due ha la dentiera

(30 Luglio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

TRICOM/GALVANICA PM: basta subire!

Organizziamoci e lottiamo insieme. Assemblea a a Tezze sul Brenta il 24 novembre

(15 Novembre 2006)

Con la condanna per disastro ambientale emessa il 25 ottobre dal Tribunale di Cittadella, nel processo a carico di Galvanica PM, si apre un nuovo capitolo nella lunga storia dell’inquinamento da cromo esavalente.
Finalmente vengono colpiti i responsabili e lo stato condanna e chiede il risarcimento.

Ci sono voluti 30 anni per arrivare a questa sentenza. In questo periodo di tempo molti lavoratori sono deceduti e altri si sono gravemente ammalati per le patologie derivate dalla lavorazione del cromo 6, l’acqua della falda e’ stata inquinata e tutta la zona e’ stata ridotta ad un’enorme pattumiera.

Si tratta ora di far valere le ragioni di chi per decenni ha dovuto subire.

Siamo cittadini, lavoratori, casalinghe e pensionati della zona tra Cittadella e Bassano e abbiamo capito che solamente unendoci, senza delegare a nessuno la difesa dei nostri interessi, sara’ possibile bloccare la devastazione continua di questo territorio.

Queste nocivita’ (cromo 6, amianto, cadmio, nichel, cianuro, metalli pesanti, cvm, ecc.) non nascono a causa di processi naturali, ma sono determinate dall’uomo e sono funzionali a questo tipo di economia.

Ora seguiranno, a Padova e Bassano, altri procedimenti giudiziari ed altre sentenze, che riguarderanno in particolare la morte dei lavoratori Tricom/Galvanica PM.

Organizzandoci e lottando insieme potremo meglio difendere le nostre ragioni. Proponiamo di costituire un comitato territoriale per:
- monitorare l’intera zona e rilevare i danni subiti;
- costituire le famiglie delle vittime quale parte civile nei procedimenti di giudizio;
- formare un collegio di avvocati, medici e periti in grado di sostenere il lavoro del comitato.

Tanti altri comitati di cittadini che si sono difesi in prime persona contro il saccheggio del territorio, delle risorse, del lavoro e della vita umana indicano che questa e’ la via concreta e corretta da seguire.
Potremo ascoltare alcune di queste esperienze e discutere assieme il da farsi in una

Assemblea pubblica
24 novembre 2006 alle ore 20.30
presso la sala comunale dell’ex municipio
a Tezze sul Brenta

Gruppo promotore del Comitato per la difesa della salute e del territorio

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Il saccheggio del territorio»

Ultime notizie dell'autore «Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio. (Bassano del Grappa)»

5853