IL PANE E LE ROSE - classe capitale e partito
La pagina originale è all'indirizzo: http://www.pane-rose.it/index.php?c3:o7926

 

Lo sciopero generale a Napoli

17 Novembre 2006 sciopero generale dei cobas contro il governo prodi-d’alema

(17 Novembre 2006)

Si è svolto il 17 novembre 2006 lo sciopero generale proclamato dai Cobas insieme ad altri sindacati di base . La manifestazione di Napoli è stato un grande successo. Un grande corteo si è snodato per le vie del centro e ha avuto la sua conclusione a piazza Matteotti

LA FINANZIARIA DEL GOVERNO PRODI-D’ALEMA È VERGOGNOSA, CLASSISTA, CRIMINALE!
E’ una finanziaria che prosegue sulla linea dei governi degli ultimi decenni, governi contro il popolo e in primo luogo nemici giurati dei lavoratori. Si prosegue e si intensifica l’attacco ai livelli di vita delle fasce più deboli della popolazione, gli operai, i lavoratori in genere, i precari, i disoccupati. Tutti i problemi economici della società vengono criminalmente attribuiti ai livelli salariali ed alle garanzie dei lavoratori. Si attaccano gli stipendi, si distrugge quel poco che rimane della sanità pubblica, si attacca la scuola, si continua con l’attacco forsennato alle liquidazioni tentando un furto di massa con la riforma del T.F.R., dopo che con la riforma Dini è stato tolto il diritto alla pensione alle future generazioni.
I LAVORATORI NON HANNO GOVERNI AMICI
I lavoratori non hanno governi amici, o sono capaci di avere la forza di conquistare il potere politico, o qualsiasi tipo di governo sarà un governo nemico. Governi espressione dei padroni, degli industriali, del capitale finanziario, dell’imperialismo criminale ed assassino . Governi che si reggono sull’appoggio di partiti politici che hanno completamente tradito le loro origini, che si reggono sull’appoggio di organizzazioni sindacali corrotte e consociate .
Il governo Prodi-D’Alema continua a finanziare le scellerate missioni militari all’estero, continua ad appoggiare i criminali governi degli Stati Uniti d’America e di Israele nelle loro guerre di aggressione e di annientamento del popolo Palestinese, in Iraq, Afghanistan , Libano. Questo governo che ha avuto l’impudenza di mettere un ticket sul pronto soccorso, la tassa più ingiusta ed iniqua che possa esistere. Dopo avere spremuto ed estorto ai cittadini tutto quello che era possibile in campo sanitario, sono arrivati a sfruttare l’ultima cosa rimasta: il pronto soccorso.
Questo governo non ha promulgato nessuna norma, né stanziato fondi per eliminare lo sfruttamento dei lavoratori precari, una forma di iniquità e ingiustizia incredibile e insopportabile, una forma di lavoro che ha instaurato un vero e proprio caporalato di massa, una forma di lavoro che riduce all’inedia ed alla sottomissione milioni di lavoratori e consente superprofitti ingiustificati a ditte private senza scrupoli , senza controlli, totalmente invischiate in un regime di corruzione e di collusione generalizzato che investe tutte le istituzioni pubbliche e gli apparati amministrativi.
I Cobas forti del successo di questa manifestazione continueranno e intensificheranno le loro lotte per combattere questo governo e tutti i governi simili che verranno. Le vecchie e tradizionali organizzazioni sindacali non hanno più capacità e forza per difendere gli interessi dei lavoratori, sono totalmente schierate con questi governi nemici, stanno dall’altra parte, la costruzione del futuro è una questione che non appartiene più a loro.

COBAS CARDARELLI

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Finanziaria 2007»

Ultime notizie dell'autore «Cobas Sanità Cardarelli»

8081