il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La pietà delle banche

La pietà delle banche

(15 Febbraio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dove và la CGIL?)

Sindacati Contestati a Mirafiori su Finanziaria, pensioni e Tfr

Fischi ai segretari nazionali di Cgil Cisl Uil alla Fiat di Mirafiori.

(8 Dicembre 2006)

Con uno scarno comunicato dell'Ansa veniamo ad avere conferma di quanto già telefonicamente abbiamo potuto verificare con i compagni di Torino presenti all'assemblea.

Le assemblee dei lavoratori Fiat di Torino hanno praticamente rinfacciato alle segreterie nazionali la "truffa" sul Tfr e l'assoluta assenza di contrasto e rivendicazione verso la Finanziaria del Governo, chiarendo anche la loro indisponibilità a qualsiasi ulteriore peggioramento della previdenza.

La contestazione è stata così forte da costringere Bonanni (Cisl) a ridurre al minimo il suo intervento per evitare che i fischi lo sommergessero definitivamente. Ma, come afferma anche l'Ansa, pure Angeletti ed Epifani non hanno potuto fare a meno di essere investiti dalla contestazione.

Ad uno verrebbe da chiedersi se, finalmente, Cgil Cisl e Uil abbiano recepito il segnale, ma immediatamente cascano le braccia nel vedere le prime reazioni sindacali all'andamento di una assemblea che le segreterie sindacali volevano celebrativa ed invece si è manifestata come forte contestazione alla loro linea.

Su www.rassegna.it (rivista della Cgil) appaiono infatti già nel primo pomeriggio due notizie.

La prima è che Epifani è rimasto emozionato dal contatto con gli operai. "Una bellissima esperienza" ha dichiarato. E fin qui nulla da stupirsi. E' normale che un sindacalista che non vede un'operaio da mesi (anche se presume di conoscerne gli umori come se quotidianamente lui lavorasse in catena di montaggio) si emozioni a vederne tanti e tutti insieme ascoltandoli parlare nel loro modo così genuino, popolare e schietto. Si rimane in dubbio quando, di fronte a questo suo entisiasmo De Amicissiano, quasi commosso dall'emozione, afferma essere stata l'assemblea "una vera prova di democrazia". Forse Epifani non capisce che la democrazia non è farsi vedere di tanto in tanto in una fabbrica ma far votare i lavoratori sulle cose che lui fa e decide in nome loro.

La seconda è che si ammette esserci stata "qualche contestazione" ma senza dargli alcuna importanza. Ci si esalta invece a far notare come verso il sindacalista dell'Ugl ci sia stata "molta contestzione". A noi è parso invece che nessuno abbia avuto trattamenti così diversi. Contestazione c'è stata e come, ed è stata proprio su quella linea sindacale che Epifani e gli altri erano andati a difendere in quelle assemblee.

Comunque vedremo domani i giornali.

7-12-2006 Coordinamento RSU

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Dove và la CGIL?»

Ultime notizie dell'autore «Coordinamento Nazionale RSU»

6491