il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro mutuo mori

Pro mutuo mori

(19 Settembre 2009) Enzo Apicella
In un attentato a Kabul, sono colpiti due blindati italiani, uccidendo 6 parà della Folgore

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

Contro la guerra imperialista, contro le liste nere, resistenza continua!

Sostegno militante alle forze antimperialiste di tutto il mondo

(6 Novembre 2002)

La guerra imperialista promossa dagli USA che oggi, dopo la Yugoslavia e l’ Afghanistan, si dirige contro il già martoriato popolo iracheno, è diventata asimmetrica, permanente, preventiva. Non è fatta solo di bombardamenti, ma anche di repressione organizzata su scala mondiale contro tutte le forze che oppongono resistenza all’oppressione e al dominio imperialista. Movimenti di liberazione, organizzazioni comuniste, forze antimperialiste in genere, nonché singoli militanti delle stesse sono così finiti nella LISTA NERA voluta da Bush e prontamente adottata dall’Unione Europea (con l’ appoggio dei partiti socialdemocratici che già sostennero l’infame aggressione alla Jugoslavia).

In questo modo USA e UE mettono al bando i movimenti di liberazione dei popoli oppressi, etichettandoli come terroristi. Si criminalizzano le lotte popolari in Palestina, in Kurdistan, in Turchia, in Colombia, in Nepal, nei Paesi Baschi, giungendo così alla violazione delle stesse leggi internazionali che attestano la legittimità della resistenza contro l’ occupazione straniera, il sionismo e il fascismo.

In Europa e in Italia con il governo Berlusconi alleato degli Stati Uniti - questa spirale significa un salto di qualità ulteriore nelle politiche interne di attacco alle condizioni vita e di lavoro dei proletari (licenziamenti, precarietà, flessibilità, taglio al welfare state ecc.), oltre alla persecuzione razzista verso gli immigrati.

Come organismi antimperialisti proponiamo, in questo contesto l’unità stabile e organizzata di tutte le forze che si battono contro la guerra di aggressione all’Iraq nella prospettiva di un largo fronte internazionale che RESISTE, LOTTA E CONTRATTACCA con i mezzi che ha a disposizione.

NON UN UOMO, NÉ UN SOLDO, NÉ UNA BASE PER LA GUERRA

PIENO SOSTEGNO AL POPOLO IRACHENO, ALLA RESISTENZA PALESTINESE E A TUTTI I POPOLI IN LOTTA CONTRO L’OPPRESSIONE IMPERIALISTA

CONTRO LE POLIZIE E GLI ESERCITI DEI PADRONI, LE LISTE NERE, LA CRIMINALIZZAZIONE DEGLI IMMIGRATI E DELLE LOTTE SOCIALI, LA REPRESSIONE DELLO STATO E IL POTERE MANIPOLATORIO DEI MASS-MEDIA

FUORI LE BASI USA-NATO DALL’EUROPA E DAL MEDIO ORIENTE

L’UNICA GUERRA CHE I POPOLI POSSONO ACCETTARE È QUELLA PER LA LORO LIBERAZIONE

SABATO 9 NOVEMBRE - ORE 14

Partecipiamo alla manifestazione che partirà da Fortezza da Basso (Angolo via Lorenzo il Magnifico) e concluderemo in fondo a Via Chiesa dove interverranno rappresentanti dei movimenti antimperialisti internazionali (Palestina, Argentina, Turchia, Paesi Baschi ecc.) e dei lavoratori e immigrati in lotta contro lo sfruttamento e l’oppressione capitalista.

DOMENICA 10 NOVEMBRE - ORE 10 ASSEMBLEA NAZIONALE

per dare vita ad un percorso stabile e unitario delle forze antimperialiste Presso la Casa del Popolo Ponte a Greve, Via Pisana, 809

PRIME ADESIONI:
Assemblea Antimperialista
Campo Antimperialista
Centro Popolare Occupato “La Fucina” (Sesto S.Giovanni - MI)
Comitati contro la guerra di Milano
Comitato contro la guerra Roma-Sud
Comitato per la Pace e la solidarietà fra i Popoli
Comitato Provvisorio Immigrati in Italia
Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia
CCAAT (Coordinamento dei Comitati Antimperialisti e Antifascisti Toscani)
Coordinamento romagnolo contro le guerre e la Nato
G.A.MA.DI (RM)
Gruppo Zastava Trieste
Redazione di Resumen Latinoamericano
Soccorso Popolare (PD)

Laboratorio Marxista - Viareggio

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

Ultime notizie dell'autore «Laboratorio Marxista»

5453