il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Oggi

Oggi

(29 Novembre 2012) Enzo Apicella
Oggi l'ONU decide il riconoscimento dello Stato Palestinese

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Palestina occupata)

Uccisa da una pallottola di soldato israeliano

Abir, 9 anni , scuola di Anata, Palestina, sta morendo all'ospedale di Hadassah

(18 Gennaio 2007)

Questa mattina i medici staccheranno la spina di Abir, 9 anni, ricoverata nell'ospedale Hadassah di Gerusalemme. E' stata colpita nella scuola di Anata, un paese vicino a Ramallah, da un colpo sparato con pallottola di gomma dai soldati israeliani.

Era con sua sorella di 11 anni e altre bambini e bambine della scuola. I soldati sono arrivati, i bimbi hanno tirato pietre e i soldati hanno sparato. Abir è stata colpita alla testa.

Anat é la scuola dove il muro trancia a metà il cortile e dove nell'Aprile scorso abbiamo lanciato, con una grande iniziativa, il gruppo Combatants for Peace composto da ex soldati israeliani e ex combattenti e prigionieri palestinesi. Abir è la figlia di Bassam e Salwa. Bassam è uno dei fondatori di Combatants for Peace ed un uomo straordinario, è stato in carcere per 7 anni.

Quando è venuto al Parlamento Europeo insieme ad Elik, Suleiman and Zohar, mentre parlava vi era un silenzio incredibile ed ognuno ascoltava le sue parole e il processo faticoso di accettare "l' altro" e di lavorare insieme perchè non vi fosse più violenza.

All'ospedale con Bassam e Salwa vi sono Zohar e altri israeliani del gruppo combatants for peace. Ed oggi alle 10, i combattenti per la pace hanno chiamato ad una manifestazione davanti alla scuola di Anata.

Vorrei tanto che inviaste delle mail a Bassam e Salwa per dir loro che non sono soli e che gli vogliamo bene. (email bassaam6@yahoo.com)
Un abbraccio.

Luisa Morgantini

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Palestina occupata»

Ultime notizie dell'autore «Luisa Morgantini»

4258