il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Non lasciamoli soli

Stato di agitazione al deposito ATM di Monza contro la svendita

(30 Marzo 2007)

Da questa mattina i lavoratori atm del deposito di monza sono in stato di agitazione contro la cessione di tutto il deposito ai privati.

I lavoratori di monza denunciano con forza di esser stati svenduti dalle istituzioni, dall’atm nonché dai sindacati che hanno concertato con la Provincia di Milano la loro cessione.

E' stato garantito il servizio ordinario, e così 14 vetture sono rimaste in deposito.

Massima solidarietà ai colleghi del deposito di Monza

Questi lavoratori non devono essere lasciati soli !
una volta ceduti monza e trezzo toccherà alle officine, poi agli uffici amministrativi, poi a salmini, poi a molise, a sarca, a messina, ticinese, giambellino e così via... metropolitana compresa.

Abbiamo già indetto il secondo sciopero di 8 ore per il 20 aprile e con piattaforma alternativa ci poniamo l’obiettivo di contrastare ogni processo di societarizzazione e liberalizzazione e di garantire i diritti acquisiti dei lavoratori attuali e futuri, i livelli occupazionali, le tutele per gli inidonei, nonché il servizio di trasporto dei cittadini.

I confederali nelle assemblee hanno tranquillizzato i lavoratori perdendo tempo prezioso. Poi hanno cambiato rotta ed aperto le procedure di raffreddamento, esprimendo “preoccupazioni” in merito alla societarizzazione ed elencando punto per punto i temi del nostro primo sciopero del 16 marzo scorso.

Di fronte allo spezzatino aziendale, alla svendita dei depositi interurbani e alla compressione dei diritti e delle conquiste facciamo appello a tutti, confederali compresi:

Se davvero vogliamo sconfiggere i processi di societarizzazione e liberalizzazione è necessaria la massima unione dei lavoratori, senza sotterfugi ne tatticismi. Non è più possibile concertare la pelle dei lavoratori.

Siamo pronti confrontarci con chiunque intenda davvero lottare e scioperare fino in fondo… punto!

28 marzo 2007

Fildiai-CILDI
A.L. COBAS-CUB Trasporti
SAMA-Confail

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «No alle privatizzazioni»

Ultime notizie dell'autore «Associazione Lavoratori Cobas»

6447