il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Addio compagne

Addio compagne

(23 Febbraio 2010) Enzo Apicella
Il logo della campagna di tesseramento del prc 2010 è una scarpa col tacco a spillo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Il Prc in Friuli Venezia Giulia: dalla parte di Illy o dei comitati ambientalisti?

(13 Maggio 2007)

Nel corso delle settimane scorse in Friuli Venezia Giulia è esplosa l’ennesima questione ambientale: il progetto di costruire presso il comune di Torviscosa, un comune della Bassa, un nuovo cementificio ha scatenato le ire della popolazione locale, già abituata a convivere con indici d’inquinamento spesso superiori ai limiti previsti dalle normative. Il 25 aprile a Torviscosa un migliaio di manifestanti ha esplicitato le ragioni del proprio dissenso, conquistandosi la solidarietà di tutti i comitati ambientalisti sorti in regione in questi anni: in prima linea, al loro fianco, quanti stanno animando da mesi la campagna contro i tracciati dell’Alta Velocità che dovrebbero, nei prossimi anni, stravolgere lo stesso territorio, la Bassa friulana.

Al centro delle polemiche dei comitati c’è la giunta regionale di centro-sinistra presieduta da Illy, che ha collocato la questione delle infrastrutture al centro del proprio operato di governo, con lo scopo di fare della regione una piattaforma logistica per i traffici che nei prossimi decenni attraverseranno il Centro-Europa. Lo scontro fra Illy e i comitati nell’ultimo anno si è progressivamente inasprito, anche a causa degli altri progetti sostenuti dalla giunta: i rigassificatori nel Golfo di Trieste, le casse d’espansione per il Tagliamento, la cementificazione del litorale carsico e gli elettrodotti in Alto Friuli. Al centro delle polemiche due opposte visioni delle prospettive per il territorio regionale: proprio per contrastare l’idea di sviluppo sostenuta dal governatore la rete che coordina i comitati ha convocato per sabato 12 maggio una manifestazione a Trieste, in concomitanza con il vertice dei G8 e dell’Unesco sui temi del cosiddetto sviluppo sostenibile (vertice a cui stanno partecipando i ministri del governo italiano proprio per confermare la necessità delle grandi opere infrastrutturali volute da Illy).

La segreteria regionale del Prc ha deciso di non dare l’adesione del partito alla mobilitazione, in considerazione del carattere troppo polemico nei confronti delle politiche della giunta assunto dall’appello di convocazione, bollato dall’assessore del Prc Antonaz come ambiguo. Abbiamo contrastato quest’orientamento nel Comitato politico regionale, e abbiamo deciso di concordare, assieme ad alcuni dei militanti del Prc attivi nei comitati, un appello a partecipare al corteo, per il quale stiamo raccogliendo in queste ore le adesioni.

Trieste, 11 maggio 2007

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove va Rifondazione Comunista?»

Ultime notizie dell'autore «Falcemartello»

5785